In un'annata difficile

Arricchimento: di fatto ammesso fino al 2%

Solo alcune Regioni interessate

Il Capo Dipartimento dell’Icqrf, Dott. Stefano Vaccari, visti i tempi lunghi delle autorizzazioni comunitarie, e ben capendo le necessità delle aziende vitivinicole, ha diramato venerdì 12 settembre 2014 agli Enti, agli Istituti di controllo e alle Regioni una nota in cui si specifica lo stato di avanzamento della richiesta di arricchimento in più fasi alla Commissione Europea, ammettendo implicitamente l’arricchimento fino a 2% vol. Detto arricchimento può essere fatto solo dalle Regioni che ne hanno fatto specifica richiesta e che allo stato attuale delle cose risulta siano Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, le province autonome di Trento e Bolzano e l’area della “Dop Orvieto”. (Fonte: Assoenologi)

Arricchimento: di fatto ammesso fino al 2% - Ultima modifica: 2014-09-17T08:48:12+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome