Home Protagonisti

Protagonisti

La svolta del Bianchello del Metauro, la perla nascosta delle Marche

Un bianco attuale, moderno, complesso ma ahimè pressochè sconosciuto. Con il cambio del disciplinare e una nuova strategia di promozione Tommaso di Sante e altri 8 produttori delal provicnia di Pesaro e Urbino lanciano la sfida al Verdicchio dei Castelli di Jesi per conquistare spazio e notorietà 

Cori Doc, piccoli Consorzi nascono e crescono

La Cantina cooperativa Concinnato è una delle cinque realtà che puntano a valorizzare questa piccola doc sui monti Lepini in provincia di Latina. Ecco come i piccoli reagiscono alla crisi post covid19

Enoturismo, e-commerce, equità sociale

Tenuta La Marchesa e Tenuta di Pietra Porzia, Vittorio Giulini applica la stessa ricetta che fa leva sulle 3 “E” per la ripartenza di due realtà nel Gavi e nella zona del Frascati, vicine nello stile ma lontane nello spazio

Enoturismo in remoto

La promozione del territorio si reinventa: ecco i percorsi digitali per condividere via web il patrimonio dell’Umanità del territorio delle Langhe Monferrato e Roero

Torre di Oriolo spera nella Fase 3

Il legame con il territorio è improvvisamente diventato un punto di debolezza durante i lockdown per il Covid 19. Le vendite di vino dell’associazione che raggruppa 9 cantine si sono azzerate. Ma la progressiva riapertura dà nuove speranze per questo angolo di Romagna dove i vigneti disegnano un paesaggio da cartolina

E-commerce e delivery, un nuovo approccio di vendita

L’impatto del lockdown spinge i produttori della piccola doc Gambellara a percorrere strade alternative di vendita diretta. Il direttore Giovanni Porchia: «Quello della carenza di manodopera è un problema qui particolarmente sentito: sotto le pergole servono braccia»

Franciacorta, la sfida di tutelare le bollicine di valore

Colpito dal blocco di export ed enoturismo, il principe dei Metodo Classico italiani trova nelle aperture di questi giorni e nella nuova formula di degustazioni en plain air la chiave per ripartire. Il presidente Silvano Brescianini: «L’emergenza Covid19 mette in luce la necessità di essere pronti al cambiamento, senza adeguarsi a soluzioni che arrivano dall’esterno»

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

In Romagna un’estate da turismo “on the road”

Riapre la strada dei vini e dei sapori di Romagna con un progetto per mettere in rete tutti i percorsi della regione e protocolli per aiutare le cantine ad allestire un’accoglienza tra i filari in piena sicurezza

Fase2, le misure per il rilancio penalizzano i vignaioli

Distillazione di crisi e vendemmia verde mal si adattano a chi già contiene le rese per puntare alla qualità. Federica Pantaloni (TerroirMarche): «Le piccole realtà sono quelle che disegnano i territori, sostengono le economie dei piccoli borghi, fanno crescere l’enoturismo: vanno messi in campo interventi diretti per aiutarci, non per incentivarci a distruggere»

Enoturismo, l’alternativa sostenibile e sicura per le vacanze post lockdown

Invece che spiagge costellate di pannelli di plexiglass, meglio la quiete dei vigneti e la sicurezza di cantine con degustazioni monoporzione. Ecco come si preparano i diversi territori al ritorno degli ospiti costretti a mesi di domicilio coatto. Donatella Cinelli Colombini:«Prepariamoci ad un’estate veramente italiana»

Enoteca dell’Emilia Romagna pronta a ripartire

L’enoturismo diventa slow e Ambrogio Manzi, direttore dell’Enoteca regionale è pronto a lanciare nuove iniziative di comunicazione come Seter per mettere in rete l'offerta territoriale, un nuovo canale di vendita digitale e l’avvio di nuove proposte per garantire agli ospiti nuove esperienze emozionanti e sicure di visita alle cantine del territorio

Vino Nobile pronto alla ripartenza

Un territorio come quello di Montepulciano, legato indissolubilmente al suo vino, vive in apnea dall’inizio della crisi sanitaria. Andrea Rossi, i presidente del Consorzio della Docg: «Puntiamo ancora su una ripresa del turismo di qualità, ma teniamo in considerazione armi di riserva per la gestione di esuberi produttivi». Ma oltre alla misure di emergenza servono veri piani per fare partire l’economia

Mobrici: «Chiediamo la rimodulazione dei fondi Ocm»

Più flessibilità per la gestione della produzione in vigneto e cantina. Per questo obiettivo il presidente del Consorzio del Barbera d'Asti e Vini del Monferrato chiede l’attivazione di distillazione e vendemmia verde coordinata alla riduzione di resa. Ma anche misure specifiche per il territorio come l’aumento del taglio d’annata e incentivi allo stoccaggio

«Nella fase due deve trovare posto l’enoturismo»

Andrea Ferraioli presidente del Consorzio dei vini doc della provincia di Salerno: «Il nostro è un territorio fatto di piccole e medie cantine di qualità che stanno soffrendo per lo stop al settore Horeca. Serve un’apertura controllata dell’enoturismo per dare ossigeno a queste produzioni»

Bertolino (Il Nizza): «Meglio ridurre le rese che distillare le eccedenze»

Dopo una pausa “di studio”, la Barbera di qualità sta reagendo sostanzialmente bene. Ma senza misure di sostegno anche qui molte cantine rischiano di soffrire. «Allora meglio sostenere interventi come la vendemmia verde, almeno si risparmiano le spese». Tutti i meriti della campagna di solidarietà dei produttori del Nizza nei confronti di affronta l’emergenza in prima linea

Italia post Covid19, un’immagine da ricalibrare

Per territori che vivono di vino, di socialità, di capacità di raccontare la gioia del condividere, lo stop per pandemia sarà più difficile da ammortizzare.  Pierpaolo Guelfo, presidente dell’Enoteca Regionale del Roero: «Ci prepariamo alla riapertura sapendo che non sarà tutto come prima». La promozione del territorio sarà un mestiere da reinventare, con obiettivi e azioni studiate e coordinate a livello centrale

Rallo (Donnafugata): «Il vino è social, serve il contatto con i...

Prime timide aperture dell’economia nazionale. Per Antonio Rallo, patron di uno dei brand siciliani e nazionali più conosciuti all’estero il primo passo da fare è quello di recuperare il rapporto personale con tutti gli acquirenti. E dice: «L’emergenza coronavirus cambierà per sempre la nostra concezione di qualità, mai più slegata dai concetti di solidarietà e sostenibilità
css.php