Home Notizie dalle aziende X-Pro, la soluzione naturale per proteggere l’identità del vino

X-Pro, la soluzione naturale per proteggere l’identità del vino

vino
Un nuovo processo di lisi svolto a bassa temperatura rivela le numerose attitudini del lievito nelle più diverse applicazioni enologiche

X-PRO® è un rivoluzionario progetto di ricerca di Enologica Vason che ha come obiettivo la valorizzazione dell'identià del vino preservando ed esaltando il naturale processo di trasformazione ed evoluzione della materia prima.

X-PRO® è un innovativo processo di lisi svolto a bassa temperatura in grado di proteggere integralmente le importanti caratteristiche stabilizzanti dei lieviti freschi scelti. Nessuna sostanza chimica, nessun additivo ma la precisa volontà di avvalersi delle innate capacità stabilizzanti proprie dei componenti fondamentali dei micro-organismi contenuti nei vini.

 vino
I vantaggi del processo X-pro

Una gamma di prodotti che rispettano il vino

Da questo progetto emerge una gamma di prodotti naturali capaci di conservare al freschezza e di aromi e tonalità, nel rispetto dell’identità originaria del vino:

  • X-PRO® PROTECTION ha una notevole capacità riducente con un’azione attiva nei confronti delle ossidazioni del vino. Il suo utilizzo permette non solo di prevenire le ossidazioni del vino ma ha una spiccata attività anche nei confronti delle componenti già ossidate per questo si consiglia l’utilizzo anche durante le eventuali operazioni di illimpidimento, anche come chiarificante alternativo.
  • X-PRO® IDENTITY RED integra attivamente la componente vegetale e amara, affievolendo la percezione di astringenza. Migliora le sensazioni di equilibrio e rotondità, pur mantenendo l’identità originaria del vino e la sua espressione varietale. Nel corso dell’affinamento è stato osservato che può concorrere ad un miglioramento della stabilità del colore.
  • X-PRO® IDENTITY WHITE reagisce attivamente con la componente vegetale e amara del vino conferendo freschezza e mineralità, ma anche una maggiore persistenza, pur mantenendo l’espressione varietale. Il suo utilizzo è consigliato anche nelle fasi che precedono l’imbottigliamento in quanto non provoca instabilità bensì è stato dimostrato un suo effetto positivo nella stabilizzazione proteica e tartarica dei vini.
  • X-PRO® FINESSE,ideale per l’utilizzo su vini frizzanti e spumanti di pregio,  possiede chiare attitudini al miglioramento delle caratteristiche del perlage e alla persistenza della spuma. Il prodotto può essere aggiunto durante la rifermentazione o subito dopo il termine della presa di spuma avendo cura in questo caso di valutarne il dosaggio più appropriato.
X-Pro, la soluzione naturale per proteggere l’identità del vino - Ultima modifica: 2019-07-04T10:56:49+00:00 da Sara Vitali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Dalla stessa categoria

nuovo coadiuvante mago di gowan

MAGO – L’alleato vincente per un trattamento efficiente

Il nuovo coadiuvante tensioattivo-adesivante, antischiuma e antideriva, per trattamenti fungicidi e insetticidi su vite ecosostenibili

Rocky, guardia alta tra i filari

L’invenzione di Zeno Zorzetto, fondatore di una giovane start-up, Rocky è un agevolatore per il lavoro agricolo. I punti di forza: motore elettrico, ottima postura, stabile nel dislivello. La sua presentazione a destato grande attenzione a Enovitis in campo
pompa vogelsang

Pompe enologiche a lobi rotativi

La cantina di Val D’oca, di Valdobbiadene (Treviso), dal 2018 ha adottato le pompe enologiche Vogelsang a lobi rotativi. L’enotecnico Andrea Zannoni racconta la sua esperienza dopo averle utilizzate in vendemmia: «Nel nostro stabilimento abbiamo tre pompe Vogelsang: una fissa in pigiatura, per il pigiato, e due mobili, per i...
coadiuvanti di flottazione perdomini

Prendi quota, flottando in modo naturale

La flottazione è una tecnica di chiarifica dei mosti bianchi, rosati e rossi. Questo sistema di sedimentazione dinamico consiste nel separare le particelle sospese nei mosti fissandole alle bolle di gas. A differenza della sedimentazione statica, le particelle si aggregano per essere poi concentrate nelle micro-bolle di gas le quali...
anidride solforosa

Gestione dell’acetaldeide e dell’anidride solforosa in vinificazione

L’anidride solforosa è il conservante più comunemente usato in vinificazione. Vi sono composti, quali l’acetaldeide, in grado di legare l’anidride solforosa limitandone l’efficacia, con la conseguenza di doverne utilizzare dosi elevate e rischiare di superare i limiti di legge e/o creare reazioni allergeniche nei consumatori sensibili. L’acetaldeide è il risultato...
css.php