CIVIT: il Pinot Regina e la resistenza alle malattie

Da parte di CIVIT (Consorzio Innovazione Vite) prosegue la promozione delle varietà resistenti alle malattie fungine, in particolare a Peronospora e Oidio, ottenute mediante incroci naturali dal programma di miglioramento genetico della Fondazione Edmund Mach.

Tra i vitigni resistenti in fase di iscrizione al Registro Nazionale delle varietà e, prossimamente disponibili, ha riscontrato un forte interesse il Pinot Regina. È una varietà, con genitore di Vitis vinifera Pinot nero, pienamente in sintonia con i caratteri eleganti del famoso vitigno borgognone suo ‘progenitore’. Questo nuovo incrocio, proveniente dall’Ungheria, nelle degustazioni è stato particolarmente apprezzato da viticoltori, enologi e consumatori. In CIVIT sono profondamente convinti che tali varietà siano un’opportunità concreta per una viticoltura più sostenibile, meno dipendente dall’uso di prodotti fitosanitari.

CIVIT: il Pinot Regina e la resistenza alle malattie - Ultima modifica: 2019-09-10T16:13:20+00:00 da Paola Pagani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome