Home News

News

Uscire dalla crisi, opportunità e strumenti per il dopo Covid-19

La tavola rotonda virtuale “Uscire dalla crisi: le imprese vitivinicole e il COVID-19” organizzata dall’Università di Pisa per interrogarsi sul “dopo Covid-19” del settore ha coinvolto gli esperti internazionali, i rappresentanti delle istituzioni, i produttori e i dirigenti delle aziende vitivinicole piccole e grandi. Il risultato è stata una fotografia, ripresa da molti diversi punti di vista di una crisi globale che non ha precedenti nella storia recente.

Donne Della Vite ai tempi del Covid-19. Il vademecum per...

Una corretta informazione è alla base della gestione del rischio COVID-19. Le Donne della Vite hanno realizzato un vademecum dedicato alle aziende vitivinicole per organizzarsi e lavorare in sicurezza, arricchito da illustrazioni che sintetizzano le indicazioni per settori e operazioni.

È ora di rimettere in moto il turismo del vino

Un settore economico che vale 2,5 miliardi di euro tenta, tra numerose difficoltà, di ripartire dopo il prolungato lockdown. Per riattivare il cash flow vitale per il sostentamento di numerose cantine. La proposta di Floriano Zambon (Città del Vino): «è necessaria una politica di defiscalizzazione delle vacanze 2020, da detrarre dalle tasse come si fa con le spese mediche»

Misure di rilancio per il settore vino, i paletti di Bruxelles

Covid 19 e crisi economica. Tre nuovi regolamenti della Commissione Ue modificano la vendemmia verde e integrano il Piano nazionale di settore con le misure della distillazione e dell’ammasso privato. Tocca agli Stati membri adottare le procedure per la presentazione della domanda di sostegno

Zero aiuti per il vino da Bruxelles. «Spremete il Piano nazionale...

Crisi Covid 19: le cooperative europee calcolano che per assicurare l’efficacia alla misura di distillazione di crisi immaginata da Bruxelles servirebbero 350 milioni. Le risorse ricavabili dal Pns italiano coprirebbero meno di un terzo delle richieste

Risorse extra Pac per attivare le misure anti-crisi per il vino

Distillazione di crisi, vendemmia verde e stoccaggio. Le richieste della filiera per fare fronte alla crisi post Covid19 si scontrano con le ristrettezze del bilancio del Piano nazionale di settore. La ministra Bellanova chiede risorse aggiuntive da Bruxelles e la Commissione, alle prese con il periodo di transizione della Pac, valuta l'attivazione di risorse aggiuntive

Solidarietà digitale, aderisce anche VVQ vigne, vini e qualità

Leggi la nostra rivista in formato digitale gratis fino al 31 maggio

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

Consorzio Vino Chianti: «Dov’è la liquidità promessa?»

Decreto liquidità, il presidente Giovanni Busi denuncia: «C’è una distanza abissale fra gli annunci del Governo e la realtà dei fatti, così moriamo tutti». «Nonostante le promesse le banche ci stanno chiudendo le porte in faccia». Le Cantine del Chianti sono già costrette a ridurre del 20% la produzione

Cinque consorzi vini dop pugliesi: “Non va bene un Vinitaly 2020...

Per essi non esistono le condizioni necessarie per lo svolgimento a giugno, perciò si esprimono congiuntamente per il rinvio della Fiera veronese al 2021

“Cura Italia”, le misure per l’agricoltura

Un fondo da 100 milioni, accesso al credito, aumento degli anticipi Pac e cassaintegrazione in deroga per i lavoratori agricoli con tutela anche per quelli stagionali. La ministra Teresa Bellanova: «Liquidità e sostegni per lavoratori e imprese».

Coronavirus, il Vinitaly slitta a giugno

VeronaFiere riposiziona le date: dal 14 al 17 giugno 2020. Il 13 giugno l’anteprima di Operawine. Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione Veneto il Sindaco di Verona

Vinitaly non teme l’”effetto coronavirus”

Il Consiglio di amministrazione di VeronaFiere conferma l’appuntamento per la 54ª edizione di Vinitaly fissato nella terza decade di aprile 2020 (19/22). Una decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto e il sindaco di Verona. Il dg Giovanni Mantovani: «Dal settore vino una svolta positiva per il Paese»

Il vino Toscano si reinventa a Primanteprima

La missione di presidiare i mercati e di conquistare le nuove generazioni. Alla Fortezza da Basso di Firenze tutti i numeri dei vini toscani e le nuove iniziative per avere lo sguardo dritto sul  futuro

Zaia: «Stop a nuovi impianti di Prosecco»

Il Governatore del Veneto conferma lo stop a nuovi impianti: «I produttori dovranno presidiare i mercati con robuste dosi di sostenibilità»

Scongiurato per ora l’aumento dei dazi Usa

Sospiro di sollievo per i vini italiani (ma non per i liquori). Rimangono in vigore i balzelli sui formaggi che ne hanno dimezzato l’export negli ultimi due mesi del 2019. Bellanova: «Il lavoro fatto in questi mesi ha dato i suoi frutti»

Tavolo del vino, una cabina di regia per creare valore

Riunione a Roma con la ministra Bellanova. Si è parlato di dazi, analisi e valutazione del settore e degli scenari degli scambi internazionali, oltre allo stato di attuazione del Testo unico del vino

Dieci milioni per la crescita del Gruppo Italiano Vini

Cassa depositi prestiti investe nel capitale del grande gruppo cooperativo leader della produzione vitivinicola nazionale. L'obiettivo è quello di favorire e incrementare i processi di innovazione, di crescita dimensionale e di espansione sui mercati internazionali
css.php