Debutta il Centovie rosato di Umani Ronchi, biologico e agrumato

Umani Ronchi
È il primo rosè fermo biologico della storica cantina Umani Ronchi, a base di uve Montepulciano coltivate in Abruzzo

Si chiama Centovie Rosato ed è il primo rosato fermo biologico, imbottigliato dall’azienda vitivinicola Umani Ronchi, il cui nome è legato all’eccellenza del Verdicchio dei Castelli di Jesi e del Rosso Conero, due rinomate specialità enologiche marchigiane, ma anche ad alcune apprezzate etichette tipiche dei Colli Aprutini.

Il frutto di una lunga sperimentazione

Proprio in Abruzzo, dove l’azienda possiede circa 35 ettari di vigneto, nasce il Centovie Rosato, una scelta frutto di anni di passione per il vino e la terra, ma anche di una continua sperimentazione, che stimola da sempre la cantina di proprietà della famiglia Bianchi – Bernetti a innovarsi. Dopo aver raccolto con successo la sfida delle bollicine con il La Hoz Rosè, il Metodo Classico prodotto nella zona del Conero e lanciato a Vinitaly 2018, la storica cantina con sede a Osimo (Ancona), eccellenza nel panorama enologico nazionale e internazionale, prosegue il suo viaggio in rosa con una nuova etichetta.

Umani Ronchi«Il nome Centovie – spiega il titolare di Umani Ronchi, Michele Bernetti (nella foto) – indica uno spazio geografico, quello di Roseto degli Abruzzi, dove le nostre vigne sono contaminate dalla vicinanza del Gran Sasso e dove la natura cresce rigogliosa e in armonia. Centovie è anche una parola che rappresenta simbolicamente la partenza e l’arrivo delle molteplici diramazioni della vita, del lavoro e dei sentimenti. Nel nostro caso Centovie segna un percorso iniziato nel 2015 con il Pecorino e che prosegue oggi con il primo vino rosato biologico Umani Ronchi. Un percorso che si completerà idealmente con il Montepulciano d’Abruzzo, la cui presentazione avverrà in anteprima a Vinitaly 2019».

Rosa, agrumato, floreale

Capace di coniugare la forza espressiva del vitigno di Montepulciano d’Abruzzo con uno stile di vinificazione soffice e delicato, nel Centovie Rosato, così come nel Pecorino, torna il tratto distintivo della pianta di limone che da decenni vive accanto alla vecchia casa colonica immersa nella tenuta d’Abruzzo. Di colore rosa delicato, elegante con riflessi brillanti, floreale al naso, il nuovo rosè Umani Ronchi allieta il palato con delicati sentori agrumati di ciliegia rossa, pompelmo rosa e con un piacevole finale complesso e durevole.
Proposto in abbinamento a paste ripiene, carne bianca arrosto e pesce arrosto, la sua versatilità lo rende anche compagno perfetto per l’aperitivo, accostato a piatti freschi ed altre sfiziosità.
«Il rosè – prosegue Bernetti - è sempre più amato e ricercato sui mercati mondiali, tendenza confermata anche in Italia, dove negli ultimi anni questa tipologia di vino sta registrando una significativa crescita e dove sta gradualmente cambiando l’approccio dei consumatori. Abbiamo così deciso di scommettere su questa per noi nuova declinazione, che va ad arricchire il cammino enologico della nostra azienda».

Le caratteristiche

Umani RonchiCentovie Colli Aprutini Igt rosato
Vitigno: Montepulciano 100%
Prima annata: 2018
Area di produzione: Roseto degli Abruzzi (Abruzzo)

Vigneto: Impiantato su un terreno franco argilloso, a tratti sabbioso con buona presenza di scheletro, ha una esposizione a sud/est e si trova a circa 200 metri sul livello del mare. La densità di impianto va dai 1600 ceppi per ettaro del tendone ai 5000 dei filari. La conduzione agronomica è eseguita nel rispetto dei disciplinari di agricoltura biologica.

Vendemmia: È eseguita a mano, quando le uve hanno raggiunto una gradazione minima attorno ai 18,5° Babo, avendo particolare cura di eliminare eventuali grappoli che non siano perfettamente integri dal punto di vista fitosanitario.

Vinificazione: Le uve Montepulciano raccolte a maturazione ottimale, vengono trasferite delicatamente in pressa per effettuare una breve macerazione a bassa temperatura seguita da una pressatura soffice, al fine di esaltare gli aromi e non estrarre troppo colore. Successivamente il mosto viene fatto fermentare in serbatoi di acciaio a temperatura controllata, circa 16° C. Prosegue l’affinamento in serbatoi di acciaio, per circa 3‐4 mesi prima dell’imbottigliamento. Il formato disponibile è la bottiglia da 0,75 lt.

Consigli di degustazione: Il nuovo vino rosato di Umani Ronchi nasce nelle vigne di Montepulciano site a Roseto degli Abruzzi. Un nuovo progetto, definito dopo alcuni anni di sperimentazione, che ha avuto l’obiettivo di produrre un vino capace di coniugare la forza espressiva del vitigno Montepulciano con uno stile di vinificazione soffice e delicato esaltandone le sfumature fresche e fruttate, ed ottenere un rosato di grande bevibilità e piacevolezza. Centovie è il Rosato Biologico Umani Ronchi. Adatto per paste ripiene, carne bianca arrosto, pesce arrosto. Da servire a temperatura di 12‐14°C.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome