In conferenza Stato-Regioni

Approvato il piano “Agricoltura 2.0”

Martina: meno burocrazia per 1,5 milioni di aziende agricole

Nella riunione della Conferenza Stato-Regioni dello scorso 18 dicembre 2014 è stato approvato il Piano Agricoltura 2.0, con un’intesa sul decreto del Ministro delle politiche agricole relativo alla semplificazione della gestione della Politica agricola comune 2014-2020. Gli interventi previsti dal provvedimento sono: DOMANDA PAC PRECOMPILATA ONLINE A MARZO 2015 – la predisposizione della dichiarazione precompilata (sull’esempio della dichiarazione dei redditi precompilata) relativa agli aiuti diretti a favore di migliaia di piccole aziende accessibile online, con una significativa semplificazione del sistema dichiarativo e raggiungendo notevoli economie del sistema e delle imprese; PAGAMENTO ANTICIPATO FONDI EUROPEI A GIUGNO 2015 – Introduzione del pagamento anticipato alle aziende agricole che presentano domanda di aiuto nell’ambito degli aiuti diretti comportando un vantaggio competitivo alle imprese agricole; FASCICOLO AZIENDALE UNICO – Introduzione di un modello dichiarativo semplificato delle consistenze aziendali delle aziende agricole attraverso l’integrazione dei Piani (Piano Colturale, Piano Assicurativo Individuale, Quaderno di Campagna – Registro dei Trattamenti) oggi presentati a diverso titolo alle Amministrazioni; ANAGRAFE UNICA DELLE AZIENDE AGRICOLE – la realizzazione di una Anagrafe Unica a livello nazionale, integrata dalle Anagrafi regionali, per un maggiore efficienza del sistema di controllo delle domande di aiuto; BANCA DATI UNICA DEI CERTIFICATI – un sistema dichiarativo unificato, finalizzato a semplificare il sistema degli aiuti agricoli, tramite il quale l’azienda agricola potrà presentare annualmente un unico atto amministrativo anche in caso di richiesta di più aiuti indirizzati a diverse Amministrazioni, lasciando a carico di quest’ultime l’onere della “suddivisione” per competenza dell’Atto stesso; SISTEMA INFORMATIVO INTEGRATO STATO-REGIONI – la realizzazione del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN) quale sistema informativo integrato Stato-Regioni. “Da marzo 2015 saremo pronti a semplificare la vita di 1,5 milioni di aziende agricole – ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina – facendo risparmiare tempo e portando a zero gli sprechi di carta. Il lavoro che stiamo portando avanti con le Regioni, infatti, porterà novità fondamentali per le imprese: la domanda Pac precompilata online permetterà a 700mila azienda di assolvere agli oneri burocratici con un click. Abbiamo anche introdotto la possibilità di richiedere il pagamento al 100% a giugno dei fondi europei, con un anticipo di un anno rispetto alla scorsa programmazione e aumentando la competitività delle aziende, visto che ad esempio in Francia era già possibile. Vogliamo un’amministrazione innovativa e al servizio delle imprese, perché la via per il rilancio passa anche per la lotta alla burocrazia inutile”.

Approvato il piano “Agricoltura 2.0” - Ultima modifica: 2014-12-22T00:25:50+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome