Circa 850 espositori di cui 150 internazionali

Vinitech-Sifel 2014: sotto il segno degli affari e dell’internazionalità

44.160 operatori presenti all’appuntamento durante 3 giorni

Dal 2 al 4 dicembre 2014 Vinitech-Sifel ha offerto agli operatori una vetrina eccezionale delle nuove tecniche delle filiere viti-vinicola, arboricola e orticola presentate da circa 850 espositori (di cui 150 internazionali). Con 44.160 operatori presenti (di cui il 15% di visitatori internazionali), presentazioni di qualità e un buon livello di business, il salone Vinitech-Sifel 2014 ha confermato la sua leadership in materia d’offerta internazionale confermando che si tratta di una filiera attiva e volenterosa. Qui di seguito alcune informazioni inerenti questa edizione della fiera. Un buon livello business Questa  edizione del salone è stata caratterizzata dall’ottimismo soprattutto in materia di investimenti, bilancio che conferma gli indicatori positivi dell’ultimo barometro Vinitech-Sifel. Direttori di cantina, responsabili acquisto, importatori, consulenti hanno visitato il salone per incontrare fornitori, informarsi sulle novità e passare ordini. I contatti durante il salone sono stati giudicati buoni con ordini passati direttamente in fiera. Risultati commerciali molto soddisfacenti che hanno contribuito all’ambiente favorevole per la filiera viti-vinicola che è piuttosto positiva dopo la vendemmia 2014. Il contesto economico è anch’esso molto favorevole : “Poche giacenze di magazzino, un mercato attivo, esportazioni positive  e aiuti finanziari per la ristrutturazione delle vigne e delle cantine proposti da FranceAgriMer  tanti sono gli elementi che dinamizzano il settore”, precisa Jean-Luc Berger, Presidente del Comitato Scientifico e Tecnico dei Trofei dell’Innovazione, esperto OIV e ex Direttore Tecnico Francese dell’IFV. Questi risultati positivi presentano anche l’efficacia del lavoro intrapreso per selezionare visitatori di qualità. Forum delle Idee : successo di presenze Con il contributo delle organizzazioni professionali, delle associazioni e degli esperti …, un programma di alto livello è stato presentato per rendere Vinitech-Sifel, un importante luogo di dibattito. Con 30 conferenze in programma, il Forum delle Idee è stato l’occasione per affrontare temi al centro delle preoccupazioni degli operatori e di avere scambi d’opinione tra i diversi attori delle filiere. Le conferenze proposte hanno attirato numerosi visitatori che hanno partecipato per informarsi sugli avanzamenti tecnici e scientifici del settore. Circa 150 operatori hanno partecipato alla Conferenza Internazionale dell’IFV sull’ottimizzazione degli input fitosanitari, che chiedeva 3 giorni di dibattiti e scambi attorno alle grandi sfide delle filiere viti-vinicola, arboricola e orticola. Un’edizione assolutamente internazionale ! + 15% di visitatori internazionali L’edizione 2014 ha confermato la dimensione internazionale del salone con una partecipazione internazionale in aumento del 15,6%, in provenienza da 70 paesi, dei 5 continenti. Si segnala la presenza  di delegazioni provenienti dall’America Latina e più precisamente dalla Bolivia, dal Messico e dai paesi dell’Europa orientale (Croazia, Georgia, Moldavia, Russia, Ucraina…). “Quest’anno, abbiamo accolto visitatori di qualità, con la presenza di decision maker. Il rafforzamento delle azioni di promozione a livello internazionale ha portato i suoi frutti”, comunica Eric Dulong, Presidente del Salone e di Congrès et Expositions de Bordeaux. I profili dei visitatori confermano la qualità dei contatti e il buon volume d’affari stabilito su Vinitech-Sifel, con investitori cinesi, russi, australiani e americani. Da segnalare inoltre che la delegazione messicana ha investito 200 000 € in attrezzature. Ogni paese ha le sue specificità, la Russia, per esempio, ha privilegiato l’attrezzatura di micro-vinificazione. Da notare inoltre, la firma durante il salone di due contratti di cooperazione tra la regione Aquitania e le regioni viticole croate di Koprivnica e di Virovitica. Dal punto di vista delle visite tecniche organizzate in prestigiosi château vicini alla manifestazione hanno partecipato 350 personalità internazionali  di cui 21 ambasciatori e consoli.

Vinitech-Sifel 2014: sotto il segno degli affari e dell’internazionalità - Ultima modifica: 2014-12-15T16:47:40+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome