Nasce una rassegna rivolta alle cantine per valorizzare i vini del territorio

Scuola FEM, al via una rassegna per valorizzare i vini del territorio

Si comincia col Teroldego

Nasce la prima rassegna enologica che coinvolge studenti e cantine per conoscere e valorizzare i vini del territorio. A promuoverla è la Fondazione Edmund Mach, attraverso il corso per enotecnici del Centro Istruzione e Formazione, che dedica la prima edizione al vino e al vitigno Teroldego. La Rassegna enotecnico valorizzazione vini territorio si rivolge a circa 50 cantine trentine aziende produttrici di Vino Teroldego Rotaliano DOC e Teroldego IGT e coinvolge, oltre agli studenti di San Michele, coadiuvati dai docenti delle materie tecniche, anche una serie di esperti del settore vitivinicolo, sommelier e giornalisti del settore enogastronomico. “La rassegna – spiega il dirigente Marco Dal Rì –  si propone nella prima edizione di valorizzare e promuovere la qualità del vino Teroldego e le sue peculiarità territoriali, favorirne la conoscenza, far conoscere ed apprezzare le produzioni e i produttori e far crescere gli standard qualitativi attraverso il confronto. Non per l’ultimo, scopo della manifestazione sarà quella di fornire ai futuri Enotecnici, oggi studenti, la conoscenza dei prodotti locali che magari un domani saranno parte integrante delle loro vita lavorativa”. La degustazione, che selezionerà i vini più rappresentativi per categoria, si svolgerà giovedì 21 aprile 2016, presso la sala Versini del Palazzo della Ricerca e Conoscenza della Fondazione Mach. Sempre nell’ambito di questa iniziativa il 22 aprile, in occasione dei riconoscimenti dei migliori Teroldego delle categorie, si terrà il Convegno enologico presso l’Aula Magna del Centro Istruzione e Formazione al quale interverranno esperti  e produttori. Il convegno tratterà aggiornamenti viticolo enologici sul vitigno e il vino Teroldego, interverranno: Fulvio Mattivi e Giorgio Nicolini che tratteranno rispettivamente dell’influenza della temperatura sulla conservazione dei vini rossi e sul contributo portato da FEM alla conoscenza del vino Teroldego. Interverranno anche Elisabetta Foradori proprietaria viticoltrice della storica cantina di Mezzolombardo e Mauro Varner della Nosio Mezzacorona per aggiornamenti agronomici sulla gestione del vigneto. Il Convegno è aperto a tutti i produttori e gli appassionati del settore vitivinicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome