I dati dell'Osservatorio Mondiale dei Vini Rosati

I Francesi bevono troppo rosato?

La produzione nazionale non è sufficiente per soddisfare la domanda interna

Il mercato francese dei vini rosati è deficitario: la Francia, primo Paese produttore e consumatore di tale tipologia enologica, è anche il primo importatore, come conferma l'Osservatorio Mondiale dei Vini Rosati, pubblicato il 18 aprile 2014. Come segnala il sito Challenges, l'import francese di vini rosati è raddoppiato tra il 2002 e il 2012, raggiungendo in volume i 2 milioni di ettolitri, provenienti principalmente dalla Spagna. Lo studio sottolinea come la produzione nazionale di vini rosati non sia in grado di soddisfare la domanda interna, e questo nonostante nello stesso periodo la Francia abbia incrementato tale produzione del 24%, guadagnandosi il ruolo di leader mondiale. Se si analizzano i dati del 2012 per confronto con quelli del 2011, si evidenzia che la produzione francese di vino è diminuita del 16% ma per i rosati la contrazione è stata solo del 3%. Nel 2012 la Francia ha prodotto più di 6,3 milioni di ettolitri di rosati, il 40% dei quali ad AOP. E nello stesso anno i rosati hanno rappresentato il 15% della produzione vinicola francese, contro il 10% di dieci anni prima. I francesi mostrano dunque una particolare propensione per questa tipologia enologica, consumando ben il 36% dei rosati bevuti ogni anno in tutto il mondo e battendo anche gli USA.  

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome