Dalla Sardegna al Giappone

AIE porta il Carignano del Sulcis a Tokyo

Dopo aver già conquistato Europa, Cina, Australia e Nuova Zelanda

Cresce l’appeal tra i buyer ed i media giapponesi per il Carignano del Sulcis che AIE segue da tempo nelle attività di internazionalizzazione e promozione, un vero e proprio fiore all’occhiello per l’Associazione Italiana Export, che ha riconosciuto sin da subito la capacità di questa DOC nel calamitare l’attenzione degli operatori di tutto il mondo. Grazie ad AIE le aziende del Consorzio Carignano del Sulcis arriveranno a Tokyo all'Hatake Ayoama per essere presentate da Shigeru Hayashi, esperto di vini italiani che illustrerà la peculiare complessità di questo terroir, con zone granitiche e scisti calcaree, che danno quella mineralità inconfondibile ai vini del Sulcis. Una tipologia di vino autoctona, insulare, tanto rara quanto unica quella del Sulcis che trova nel Giappone uno dei mercati più sensibili dopo aver già conquistato Europa, Cina, Australia e Nuova Zelanda. L’appuntamento con Tokyo è una opportunità straordinaria per il Consorzio del Carignano del Sulcis che ha trovato in AIE il partner ideale per soddisfare sia i consorziati che hanno già un importatore sia le aziende che ancora non sono presenti nel sofisticato mercato giapponese.

AIE porta il Carignano del Sulcis a Tokyo - Ultima modifica: 2013-11-02T11:56:26+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome