Giuseppe Sidoli alla guida del Consorzio Vini Doc Colli Piacentini

Succede a Roberto Miravalle. Vice presidenti Elena Bonelli e Marco Profumo

È Giuseppe Sidoli (nella foto) il nuovo presidente del Consorzio vini Doc colli piacentini. Eletto all’unanimità dal consiglio di amministrazione, sarà accompagnato dai Vice Elena Bonelli e Marco Profumo. Successore di Roberto Miravalle, Sidoli è molto noto in tutta la provincia di Piacenza per la lunga esperienza istituzionale: più volte Direttore generale della Provincia di Piacenza, tuttora sindaco del Comune di Vernasca e capo di gabinetto del vicepresidente della regione nonché direttore dell’Unione delle province dell’Emilia-Romagna. Gli associati, riconoscendo in lui la capacità di svolgere un ruolo tecnico e di responsabilità grazie alla lunga esperienza accumulata, lo reputano l’uomo ideale in questa delicata fase di rilancio del Consorzio: “Sarà un percorso lungo e collaborativo che vedrà la partecipazione, non solo dei membri del Consorzio, ma anche di coloro che non ne fanno parte, al fine di portare il Consorzio stesso e la produzione del vino all’attenzione delle istituzioni”, sostiene Sidoli. Le linee di azione prenderanno forma nei prossimi mesi ma fin da ora il neo-presidente esprime l’intenzione di riportare alla luce una realtà che è viva e che ha un peso indiscutibile sul peso dell’economia locale: “Occorre riconoscere la bontà dei progetti che i Colli Piacentini stanno portando avanti e continuare a proporne di nuovi, affinché Piacenza e i suoi vini abbiano l’attenzione che meritano”. Il rientro di alcune aziende tra le fila del Consorzio, da questo punto di vista, fa ben sperare; solo un lavoro di squadra, infatti, potrà garantire il raggiungimento di interessi comuni e consapevoli, che sappiano rendere giustizia a un patrimonio eno-gastronomico unico al mondo. Anche il supporto dello stesso ex presidente Miravalle, d’altra parte, sottolinea la volontà di creare un unico fronte: “Ho chiesto espressamente a Roberto di rimanere all’interno del consorzio in quanto ritengo il suo ruolo tecnico assolutamente indispensabile al proseguimento del lavoro con i Colli Piacentini”. I membri del Consorzio, gli operatori del settore, i consorzi delle province limitrofe e della Regione, tutti auspicano da tempo la realizzazione i progetti comuni ed è proprio questo l’obiettivo per il quale Sidoli ha dichiarato di volersi impegnare in qualità di presidente in carica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome