Home Vigneto Varietà

Varietà

Insospettabili vitigni aborigeni

La biodiversità del vigneto italiano, formata oggi da 600 varietà iscritte a registro, deriva in realtà da un ristretto pool di solo 8 vitigni “padri” per lo più sconosciuti. Radici limitate per sorreggere tutto il peso della nostra tipicità

Sette magnifici vitigni resistenti per il Trentino

Trenta vitigni resistenti a confronto in Trentino. Secondo Civit e Fondazione Mach sono sette quelli più adatti agli ambienti di fondovalle e collina: Valnosia, Charvir, Termantis e Nermantis ottenuti da Fem più Solaris, Sauvignier Gris e Pinot Regina.

Raspato nero e Reale bianca altri due vitigni del Lazio nel...

L’iscrizione è avvenuta su proposta di Arsial al termine di un percorso durato circa cinque anni. I due vitigni, autoctoni dei Monti Aurunci, sono esempio di biodiversità salvaguardata

Nuove biotecnologie per vitigni più resistenti e sostenibili

Le nuove Tecniche di Evoluzione Assistita al centro del dibattito scientifico organizzato dai Giovani di Confagricoltura. Morgante (UniUd): «Per cambiare la percezione dell’innovazione in agricoltura abbiamo bisogno di una nuova narrativa e nuova visione»

Nome dei resistenti, la parola alla metabolomica

Si riaccende il confronto-scontro sul nome dei vitigni resistenti alle malattie fungine, ma c’è un elemento in più.  Oggi la metabolomica è in grado di rilevare l’effettiva somiglianza dell’espressione enologica dei vitigni “figli”. Riccardo Velasco (Crea Ve): «Fissiamo soglie di appartenenza secondo le quali un vitigno può o non può richiamare nel suo nome il genitore nobile»

Generazione resistente, evoluzione sostenibile nel vigneto

Clicca per accedere allo speciale con i filmati e le relazioni presentate nel corso del webinar “GENErazione resistente” organizzato da VCR e Edagricole il 10 dicembre

Verso l’editing degli autoctoni

Resistenza e tipicità al 100%. Presto sarà un abbinamento reale grazie alle Tecnologie di evoluzione assistita (Tea) che utilizzano il Crispr/Cas9. Ma evitiamo di riproporre patenti di presunta mancanza di naturalità e sterili contrapposizioni tra vitigni da incrocio e vitigni editati. In viticoltura il miglioramento genetico non si può fermare

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

Nasce il VCR Research center, nuovo polo per l’innovazione

I Vivai Cooperativi Rauscedo lanciano una struttura per mettere a punto i cloni, vitigni e portinnesti del futuro. Il breeding della vite cambia marcia

Genome editing, i primi cloni del futuro sono dietro l’angolo

I primi cloni ottenuti attraverso la tecnologia CRISPR/Cas sono dietro l’angolo. Il nostro Paese deve poter giocare un ruolo di primo piano per salvaguardare la competitività dei suoi vitigni di eccellenza. L’anteprima dell’articolo di Sara Zenoni, Annalisa Polverari, Giovanni Battista Tornielli e Mario Pezzotti pubblicato su VVQ, Vigne, Vini & Qualità magazine 8/2020

Biodiversità, volano di valore

Le varietà veramente autoctone marcano il territorio e danno vantaggi competitivi alle aziende. Ma le attività di recupero sono frustrate dalla burocrazia registrativa e dalle difficoltà a reperire fondi

La difesa della resistenza

Vitigni resistenti, gli interventi per evitare gli attacchi di patogeni secondari come il Black Rot. Un webinar organizzato dall’Università di Udine fa il punto

Il miglior vigneto di Marzemino è di Tullio Parisi

La miglior forma di conduzione che ha portato ad un perfetto equilibrio vegeto-produttivo è valsa al produttore di Isera (Tn) la vittoria del “La Vigna Eccellente”, il concorso nato per diffondere la conoscenza di un vitigno tipico nobile come il Marzemino, cantato da Mozart

Il battesimo delle varietà resistenti

Termantis, Nermantis, Charvir, Valnosia: le quattro varietà di vite resistenti messe a punto a San Michele all’Adige hanno finalmente un nome. Il riferimento ai parentali nobili c’è, ma è appena accennato. Cattani (FMach): «Un risultato che conferma l'impegno dell'agricoltura del Trentino». Giovannini (Civit): «Il mondo vitivinicolo accolga positivamente i nuovi vitigni e i nomi che portano

Pinot resistenti e tipici più dei convenzionali

Iscritte al registro quattro nuove varietà resistenti, figlie di Pinot bianco e Pinot Nero, frutto dell’attività di Vcr. Sorprendenti i risultati enologici, con l'abbinamento perfetto di qualità e sostenibilità

Miglioramento genetico della vite, Fondazione Mach mette il turbo

Dopo la registrazione di quattro nuove varietà resistenti discendenti da vitigni autoctoni come Nosiola e Teroldego, a San Michele all’Adige si lavora anche per la messa a punto di parentali superdonatori di resistenza non solo a peronospora e oidio ma anche a Black Rot

Maturano nero e Uva Giulia, nuovi vitigni autoctoni laziali

Nuove iscrizioni nel Registro nazionale delle varietà di vite: si tratta di Maturano nero e Uva Giulia, varietà a bacca rossa originarie della provincia di Frosinone. Due vitigni esempi di biodiversità salvaguardata. L’iscrizione è avvenuta su proposta di Arsial e Regione, fondamentale la collaborazione tecnico-scientifica del Crea

Bianchello del Metauro, giovani produttori uniti per il presidio del territorio

Bianchello d'autore: l'intervista di Massimiliano Rella a Tommaso Di Sante dell'omonima cantina di Fano (PU)
css.php