Conosciamo veramente la muffa grigia?

Botrite, scopriamo un nuovo approccio su vite

Appuntamento a Res Uvae (Castell'Arquato, PC) il 10 maggio 2018

A, B, C o D? La muffa grigia è una delle malattie più rilevanti della vite. Per anni i marciumi causati dalla Botrytis cinerea sono stati temuti dai viticoltori per la capacità di produrre notevoli danni sia quantitativi che qualitativi, con possibili conseguenze nefaste sui vini prodotti. La guardia va tenuta sempre alta, anche perché il cambiamento climatico in atto ha aggiunto nuove incertezze. Negli ultimi anni le classiche tappe delle strategie di difesa (A: fine fioritura; B: Prechiusura grappolo; C: invaiatura; D: preraccolta) sono state ulteriormente semplificate, forse troppo. Quattro interventi sono sicuramente troppi e anche per questo il trattamento in fioritura (A) è stato infatti sacrificato sull’altare dell’esigenze della sostenibilità. Strategie predefinite (ad esempio BCD) possono però non tenere conto dell’effettivo rischio determinato dalle condizioni climatiche dell’annata.
A Res Uvae, l’azienda dimostrativa allestita da Horta alle pendici di Castell’Arquato (Pc), il prossimo 10 maggio è previsto un DEMOdays che farà luce sulle ultime acquisizioni della ricerca relative a B. cinerea. Negli ultimi anni il Diproves (dip. delle produzioni vegetali sostenibili) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza ha infatti condotto una serie di ricerche sulla sua epidemiologia e sul ruolo delle infezioni latenti allo scopo di sviluppare un modello matematico capace di definire il rischio d’infezione durante la stagione. Il modello è oggi integrato nel DSS vite.net.
Il modello, inizialmente validato nel corso di 21 epidemie osservate tra il 2009 e il 2014, ha anche indicato che quanto accade nel periodo della fioritura ha un ruolo determinante nel determinare la gravità della malattia alla raccolta. A Res Uvae verrà spiegato come, nel complesso, il trattamento in B pare necessario solo nel caso si voglia adottare la strategia dei 4 trattamenti, mentre in caso contrario possono essere più convenienti strategie del tipo AC o ACD.

Demoday, Vigneto_2020 Difesa dalla Botrite
Appuntamento il 10 maggio ore 09:30-12:30 presso Res Uvae, Costa Gravaghi 7, 29014 Castell’Arquato (PC).

La giornata intende presentare ai partecipanti le recenti innovazioni nel settore vitivinicolo in tema di difesa dalla botrite
- Muffa grigia della vite: la conosciamo veramente? Vittorio Rossi – DiProVeS
- Dalla ricerca nuovi indirizzi di difesa. Giorgia Fedele – DiProVeS
- vite.net®: nuovo modello per la difesa dalla botrite. Sara Elisabetta Legler – Horta S.r.l.
- Botrite: conosciamola da vicino. Sara Elisabetta Legler – Horta S.r.l. e Giorgia Fedele – DiProVeS.

Per iscriversi > https://bit.ly/2FnIApz

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome