Un approccio sostenibile all’innovazione,

BASF lancia i-factor, innovazione per creare valore

Sempre più orientata alle esigenze dei partner di business

Capacità di innovare continuamente e impegno volto a valorizzare la partnership con la distribuzione: sono le due strade da percorrere per vincere le sfide poste dalla moderna agricoltura. Si può così sintetizzare il messaggio che manager e tecnici BASF hanno veicolato alla numerosa platea di rivenditori e addetti del settore che hanno partecipato all’evento i-factor, innovazione per creare valore il 31 gennaio 2017 a Sorrento nel corso del quale, grazie ad appositi focus tematici, sono stati approfonditi anche i programmi di difesa dedicati a vite, frutta e ortaggi. A moderare l’incontro Stefano Ballerini, il Marketing Manager della Divisione Crop Protection di BASF, che ha gestito i diversi relatori e le domande di un pubblico attento e decisamente coinvolto. Le basi della sostenibilità Dedichiamo la giornata di oggi ai diversi aspetti dell’innovazione – ha dichiarato Alberto Ancora (nella foto), Responsabile Sud Europa della Divisione Crop Protection di BASF e primo relatore a salire sul palco di i-factor – poiché è parte attiva del DNA di BASF e fondamento dell’agricoltura sostenibile. Un settore solido e dotato di prospettive concrete, che produce le eccellenze che tutto il mondo ci riconosce ed apprezza”. “Sono convinto – ha commentato Ancora – che sia possibile differenziarsi e creare ulteriore valore attraverso la promozione del nostro Made in Italy, anche avvalendosi dell’impiego razionale della chimica. In questo senso – ha aggiunto – il rapporto di partnership con i nostri clienti gioca un ruolo fondamentale. E’ un’alleanza solida, la nostra, poiché fondata sul successo reciproco e sul comune interesse per l’affermazione dell’imprenditoria agricola italiana”. Dall’incontro emerge, quindi, chiaramente come, per contribuire concretamente allo sviluppo di un’agricoltura sostenibile, sia necessario rispondere con un’innovazione sfaccettata e orientata alle esigenze del comparto produttivo. Strategie evolute di difesa Di innovazione nelle strategie di difesa ha parlato, subito dopo, Vanes Rubboli, Crop Manager Vite e Frutta della Divisione Crop Protection di BASF Italia, citando, tra le novità più interessanti: la tradizione innovativa propria di Delan Pro, arricchito dalla presenza di fosfonato di potassio, e la recente estensione di impiego al vigneto del formulato antiperonosporico Enervin Duo. Inoltre ha evidenziato come BASF si appresti ad includere nella propria gamma nuovi formulati compatibili con programmi di difesa completi e sempre più allineati con i trend di mercato, incluso l’orientamento al biologico. “Nell’attuale contesto – ha concluso Rubboli – l’introduzione di formulazioni sempre più efficienti, innovative e sostenibili diventa l’arma vincente per l’imprenditore agricolo, animato dal desiderio di competere sul mercato globale”. Al servizio degli imprenditori Il potenziale innovativo di BASF si concretizza anche in servizi innovativi offerti alla distribuzione e, quindi, trasferiti alle aziende agricole, in modo da massimizzare l’estrazione di valore. Tra questi, ha sottolineato Alessandro Oltramari, Market Approach Manager, ci sono i BASF Day, le piattaforme di campo, le attività di formazione. Insieme a proposte che aggiungono valore all’offerta come il Programma Finanziario Seminiamo Fiducia, a tutela delle redditività del cerealicoltore. Un’offerta solida che nasce dall’ascolto attivo delle esigenze del mercato e che prevede il coinvolgimento di numerosi attori della filiera, sull’intero territorio nazionale. Innovazione anche nell’approccio delle relazioni, commerciali e non, come ha rimarcato Angelo Stradiotti, Sales Manager della Divisione Crop Protection di BASF Italia. Il Direttore vendite ha spiegato come BASF punti alla crescita sostenibile, insieme ai propri partner commerciali, attraverso una visione condivisa del futuro ed grazie ad una politica commerciale chiara, efficiente, trasparente e coerente. Per maggiori informazioni visita il sito www.agro.basf.it

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome