Sale a 45 il numero dei Paesi aderenti all'Onu del vino

L'Azerbadjian prossimo membro dell'Oiv

L'ingresso ufficiale nel giugno del 2013

L'Azerbadjian, che diventerà l’11 giugno 2013 il 45º Stato membro dell'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, ha avviato due anni fa un piano nazionale per rinnovare la propria vitivinicoltura con l'obiettivo di creare un vigneto di 60.000 ettari. Il Ministro Abbassov (a sinistra nella foto) ha sottolineato l'importanza per il suo paese di unirsi all'OIV e di integrare le raccomandazioni dell'Organizzazione al fine di facilitare il rinnovamento del settore in questo paese ricco di un patrimonio viticolo ancora troppo poco conosciuto, con oltre 200 varietà autoctone di uva da vino e da tavola. Federico Castellucci, direttore generale dell'OIV (a destra nella foto), ha assicurato al Ministro e al Direttore dell'Istituto Nazionale della Ricerca Viticola, Tariel Panharov, il completo sostegno dell'OIV e dei suoi Stati membri. A tal fine, da giugno 2013, in occasione del Congresso Mondiale della Vigna e del Vino che si terrà a Bucarest (Romania), avverranno i primi scambi con i responsabili tecnici e scientifici dell'Azerbdjian che proseguiranno a novembre 2013 a Gandja, una delle principali zone viticole ai piedi del Caucaso, per il 2º Festival Internazionale della Vigna e del Vino che si svolgerà con il patrocinio dell'OIV. (Fonte: OIV)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome