La figlia e la nipote di Nelson Mandela lanciano una linea di vini

Il vino House of Mandela divide i sudafricani

Solo un'operazione commerciale?

Abbigliamento, libri, gioielli, borse, tappeti a sua somiglianza e ora vino... è il sistematico sfruttamento, da parte dei sudafricani, dell’immagine della loro icona, Nelson Mandela. Il Sud Africa conta oltre 3.500 produttori di vino. E presto, per la gioia dei turisti, un'altra etichetta apparirà sugli scaffali: quella dei vini commercializzati dalla famiglia Mandela. Makaziwe e Tukwini Mandela, figlia e nipote di Nelson Mandela, lo venderanno infatti col marchio HoM (House of Mandela).
"È una pura operazione commerciale", afferma Michael Fridjhon, uno dei più famosi critici enologici del Capo, che sottolinea anche come la produzione di vino non sia mai stata di casa nella famiglia Mandela. Nella loro regione d'origine (Transkei) non c’è viticoltura. Ma le due ragazze Mandela difendono la loro scelta e hanno dichiarato di voler devolvere parte dei loro guadagni per cause sociali.
Unico assente in questa diatriba è Nelson Mandela stesso. All’età di 94 anni, l’anziano uomo non sembra essere più in grado di intervenire. (Fonte: Le Figaro, 13 Maggio 2013)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome