Vino: nuove linee guida per un enoturismo 2.0

Vino: nuove linee guida per un enoturismo 2.0

Ma serve nuova regolamentazione

Formazione, comunicazione e regole chiare. È quanto si propone di fare il Movimento Turismo del Vino (MTV), che in assemblea e consiglio a Verona ha approvato le proprie linee guida a partire dal 2016. “L’enoturismo in Italia cresce, vale 5mld di euro ma è come se corresse con una gamba sola: l’ambivalenza turismo-agricoltura anziché avvantaggiarci ci penalizza”, ha detto il presidente MTV Carlo Giovanni Pietrasanta nel corso del convegno di Wine2wine, Enoturismo quale futuro? Fiscalità comunicazione e marketing. “Noi siamo pronti ad avviare una nuova fase dell’enoturismo, fatto di comunicazione web, formazione digitale, complementarietà e interazione con le altre risorse territoriali. Ma anche le istituzioni devono fare la loro parte, dare un segno di vita e fare chiarezza su cosa possiamo fare attraverso la regolamentazione per lo sviluppo dell’enoturismo. Ad esempio – ha concluso Pietrasanta – facendo chiarezza normativa sulla degustazione e vendita dei nostri prodotti in azienda, abbinati alle tipicità dei luoghi: sembra una banalità ma oggi dopo oltre 20 anni di esistenza ancora non abbiamo una certezza che dovrebbe essere data per scontata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome