Le soluzioni di K+S Italia per prevenireo alleviare carenze specifiche

Magnesio, Boro e Manganese per via fogliare

Rapido assorbimento
Carenza di boro su vite (Fonte: K+S Kali GmbH).

Il magnesio viene facilmente lisciviato nei terreni leggeri, in cui la pioggia intensa può asportare fino a 80 kg MgO/ha/anno. Carente anche nei terreni acidi, soffre l’antagonismo con calcio e potassio. Sintomi di carenza: clorosi fogliare internervale rossa nei vitigni rossi e gialla in quelli bianchi; disseccamento del rachide. Il boro è carente a certi valori di pH (< 5,5 o > 7) e in terreni poveri di sostanza organica. In condizioni di siccità risulta poco disponibile per la pianta. Sintomi di carenza: lembo fogliare ispessito e bolloso, clorosi internervale, disseccamento di apici radicali e gemme, raccorciamento degli internodi e foglie a rosetta, cascola di fiori e frutti, scarsa allegagione; deformazione acini. Il manganese non è disponibile nei terreni calcarei o con pH superiore a 6,5, con elevate disponibilità di ferro, bassa concentrazione di azoto, suoli secchi e compatti, elevata disponibilità di sostanza organica. Si osserva un portamento eretto di foglie e germogli, fenomeni di marcescenza e clorosi nelle aree internervali delle foglie e ingiallimento dei fusti. EPSO Microtop® è un concime fogliare ad effetto immediato per prevenire o alleviare situazioni di carenza. Caratterizzato da solubilità totale e assenza di residui, nella vite soddisfa le esigenze di magnesio, boro e manganese (15% MgO, 31% SO3, 0,9% B e 1% Mn). Rapidamente assorbito dalle foglie, agisce immediatamente ed è miscibile con i più comuni fitofarmaci e concimi. Consentito in agricoltura biologica (Reg. (CE) 834/2007 e 889/2008). L’assorbimento del magnesio è massimo dal germogliamento fino all’invaiatura, ma la pianta ne ha un bisogno costante per tutto il ciclo della pianta. a immediato effetto verde sulla foglia, migliora la capacità fotosintetica e previene il disseccamento del rachide. Occorre prevenire l’insorgenza di sintomi da carenza di magnesio nelle fasi di massimo fabbisogno e in condizioni di stress (idrici, termici), che finiscono per limitare l’assorbimento radicale. Stimola lo sviluppo radicale attraverso la distribuzione dei fotosintati verso radici e organi di riserva nella pianta. Il boro viene assorbito soprattutto in prefioritura e tra la tarda estate e l’autunno; i picchi di fabbisogno nella vite sono: pre-fioritura, fioritura, dall’invaiatura alla maturazione. Favorisce la massima fertilità dei fiori, un’ottimale allegagione e un migliore tenore zuccherino. Il manganese viene assorbito tra la tarda primavera e l’estate, ma il fabbisogno è costante per tutto il ciclo. Inibisce diverse patologie, migliora la resistenza delle piante. Raccomandazioni per la concimazione della vite: Patentkali al suolo (300-500 kg/ha tra fine autunno – inizio primavera) + EPSO Microtop / EPSO Top per via fogliare (15-25 kg/ha in 2-4 applicazioni tra fase 4-6 foglie distese e fine fioritura, concentrazione 0,5-2%).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome