L'Associazione delle enoteche italiane

Bruno Vespa ambasciatore di Vinarius

L’annuncio ufficiale durante l’assemblea annuale tenutasi nell’area del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore

Dopo avergli assegnato il Premio al Territorio, Vinarius, l’associazione delle Enoteche Italiane, sceglie l’area del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore per uno dei suoi appuntamenti più importanti. Si è tenuta qui, infatti, l’assemblea annuale che ha eletto il nuovo Ambasciatore Vinarius. Il prestigioso titolo è stato assegnato quest’anno al giornalista Bruno Vespa. La scelta è stata determinata da questa motivazione: “Una passione ragionata, una competenza approfondita, un amore per il territorio, una sensibilità al buono e al bello sono requisiti che fanno del Dottor Bruno Vespa una persona con le giuste qualità per essere investito della carica di ambasciatore Vinarius”. L’annuncio ufficiale è stato dato nel giorno dell’assemblea annuale tenutasi alla presenza dei soci Vinarius, la consegna avverrà invece in occasione dell’evento che si terrà il 9 giugno a  Roma,  durante la cena a cui prenderanno parte gli  associati. La scelta di convocare l’assemblea annuale nella zona di produzione del Prosecco Superiore si è tradotta in una opportunità per far conoscere la denominazione ai soci Vinarius che visiteranno il territorio premiato dall’associazione. Vinarius, infatti, ogni due anni individua la denominazione giudicata più interessante dai propri associati. Questo nuovo traguardo rappresenta un risultato importante per il lavoro dei produttori di Conegliano Valdobbiadene. "Riteniamo questo territorio – aveva affermato il presidente Vinarius Andrea Terraneo in occasione dell’assegnazione del riconoscimento - un esempio per tutta l’enologia italiana, per aver saputo integrare ad una natura generosa un ingegno sopraffino con il risultato di offrire all’umanità il bello ed il buono. Qui l’uomo con la sua intelligente opera ha saputo arricchire una zona già di rara bellezza producendo capolavori intramontabili nel rispetto dei valori atavici di questa terra". Proprio qui, in una cornice di saliscendi ricamati di vigneti, l’associazione delle Enoteche Italiane si è anche riunita per fare il punto sui prossimi progetti da sviluppare a livello nazionale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome