Rientri e partenze per un centinaio di studenti della Fondazione Mach coinvolti nei tirocini all’estero

Studenti FEM a vendemmiare a Bordeaux e in Borgogna

I diplomati enotecnici più meritevoli partiranno per la Francia

Stage_-InghilterraGrande successo di partecipazione ai tirocini formativi promossi dalla Fondazione Edmund Mach in Germania, Francia e Inghilterra. Quest’anno sono oltre un centinaio gli studenti che hanno aderito ai soggiorni-studio per unire il perfezionamento della lingua straniera alle conoscenze pratiche del proprio percorso didattico.
Ai rientri dalla Baviera e dal Galles seguono le partenze, proprio in questi giorni, per il Baden Württemberg. A metà settembre, per la vendemmia nel Bordeaux e in Borgogna, prepareranno le valigie gli otto migliori diplomati del corso per enotecnici. E quest’anno si festeggiano anche i 55 anni del gemellaggio con le scuole e le famiglie del mondo tedesco, in particolare di Kaufbeuren, Immenstadt e Forchheim.
Queste esperienze di tirocinio all’estero rappresentano, fin dall’attivazione dell’Istituto agrario nel 1958, un aspetto fondamentale e prioritario – sottolinea il dirigente del Centro Istruzione e Formazione, Marco Dal Rì poiché permettono ai nostri alunni di confrontarsi sia sul piano tecnico, sia su quello culturale, con altre realtà europee, con una conseguente  notevole crescita professionale e umana”.
Per il tirocinio di perfezionamento in viticoltura ed enologia in Bordeaux e Borgogna, due tra le aree di produzione vitivinicola più importanti del mondo, vengono selezionati ogni anno, dal 2008, i diplomati enotecnici più meritevoli.  A metà settembre otto ragazzi avranno l’opportunità di lavorare per circa un mese e mezzo presso le due importanti realtà vitivinicole francesi e di approfondire le nozioni tecnico-teoriche acquisite attraverso l’attività didattica di San Michele.  “Essere scelti per questi tirocini  è come ottenere un premio alla carriera scolastica” spiega il docente di viticoltura Paolo Facchini, coordinatore dei tirocini e tutor dei ragazzi in terra francese. C’è infatti  una sorta di doppia selezione: da parte della scuola di San Michele  che individua i ragazzi più meritevoli, e da parte delle aziende francesi che selezionano i futuri tirocinanti tra una rosa di candidature internazionali.
Dalla Germania è rientrato un gruppo di 50 studenti. Quello con le scuole di Kaufbeuren, Immenstadt e Forchheim è uno dei gemellaggi più datati, che vanta una storia di 55 anni. “I ragazzi sono stati ospitati presso le famiglie di agricoltori dove hanno unito le esperienze di approfondimento linguistico alle conoscenze pratiche del settore zootecnico” sottolinea il docente Pierluigi Fauri. Un altro gruppetto di studenti è in partenza nei prossimi giorni per svolgere un tirocinio viticolo-enologico nel Baden Württemberg, in particolare a Weinsberg.
In Inghilterra, nelle città di Liverpool, Chester e Manchester, sono approdati invece una ventina di studenti per perfezionare la conoscenza della lingua inglese. Il soggiorno linguistico  si è  tenuto  presso la Conlan School in Abergele, ed ha previsto lezioni e laboratori linguistici in aula. Una grande opportunità per perfezionare la lingua inglese come spiega la docente Alessia Failla, con visite alle  realtà culturali ed agricole oltre Manica: il Llysfasi College, l’azienda viticola  PanDu, la Paul William’s Farm.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome