CIFO

Nei grappoli eccessivamente compatti l’arieggiamento è spesso piuttosto scarso, in particolare nelle cultivar con acini molto ravvicinati (es. Pinot, Sauvignon, Chardonnay, ecc.). In queste condizioni, l’umidità all’interno del grappolo può risultare elevata; questo fattore, unito a lesioni causate da un accrescimento repentino degli acini, epidermide poco strutturata o di natura parassitaria, rappresenta un considerevole rischio di attacco da Botrite e marciumi acidi. È essenziale quindi fornire agli acini in fase di sviluppo il giusto supporto, mantenendo elevata l’efficienza fogliare e irrobustendo le difese meccaniche dei tessuti in accrescimento. Una specifica metodologia nutrizionale, finalizzata a rendere i grappoli più “spargoli”, mediante l’allungamento del rachide e l’ottenimento di un grappolo meno fitto, può contribuire sensibilmente a limitare la comparsa dei marciumi nelle fasi finali del ciclo. A questo proposito, CIFO ha messo a punto una metodologia di comprovata efficacia, da iniziare sin dalle primissime fasi di sviluppo degli acini che prevede, a partire dalla fase “acino grano di pepe”, l’applicazione di CALCISAN GREEN, ideale per completare la nutrizione fogliare della vite. Calcisan Green abbina infatti Calcio, Magnesio e Boro altamente assimilabili all’azione veicolante e protettiva delle alghe del genere Macrocystis. Il formulato favorisce l’allungamento del rachide, ottenendo grappoli più spargoli e con acini di maggiori dimensioni. Gli acini risultano inoltre con una buccia più resistente ed elastica, consentendo l’ottenimento di uve sane e di qualità superiore. Calcisan green per le sue caratteristiche è miscibile con tutti i più comuni formulati fitoiatrici da difesa ed ha le caratteristiche fisico chimiche ideali per l’assorbimento fogliare.

CIFO - Ultima modifica: 2017-06-07T19:14:26+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome