Un ritorno nel cuore di Torino

Un laboratorio artigianale per la produzione e la mescita del Vermouth

Tradizione e innovazione

Mercoledì 30 ottobre dalle 18, inaugura a Torino Vermouth Anselmo, un laboratorio di produzione artigianale e mescita di vermouth, con cena e dopocena. Vermouth Anselmo nasce per ristabilire il legame tra il vermouth e la città. Per riscoprire la produzione artigianale, con la ricetta originale del Vermouth di Torino. Un laboratorio in pieno centro (Via Belfiore 14) si accompagna a una vermuteria con aperitivo, cena e dopocena. Un ritorno unico per Torino, nota in passato per la produzione del vermouth. Quattro imprenditori mossi da vera passione portano nuove forze a un nome glorioso, riportando alla luce la tradizione. Carlo Anselmo aprì un laboratorio Artigianale in via Mazzini 37; poi, nel 1884, la prima vera fabbrica di vermouth a Barriera del Martinetto. La produzione continuò con grandi successi fino alla crisi del ’29 e alla Seconda Guerra Mondiale. “Torino ha l'ora del vermut, l'ora in cui la sua faccia si colora e il suo sangue circola più rapido e più caldo. Allora le scuole riversano per le strade nuvoli di ragazzi, dagli opifici escono turbe di operai, i tranvai passano stipati di gente, gli equipaggi s'inseguono, le Botteghe dei liquoristi s'affollano...” (E. De Amicis) La ripresa di un marchio storico sancisce il connubio tra tradizione e contemporaneità caro ai quattro soci: “Partiamo da Torino con grandi ambizioni; siamo consapevoli di offrire un prodotto artigianale che è unico sul mercato. Per noi questo vuol dire puntare sulla qualità, offrire un ottimo prodotto ricco di storia e riproporlo in chiave contemporanea per diventare un riferimento”. In via Belfiore 14 c’è un nuovo punto di ritrovo delle serate torinesi, con mescita del vermouth e cucina; e un vero laboratorio artigianale, dove si sperimentano ingredienti e variazioni delle ricette classiche: l'anima tradizionale resta il Moscato di Canelli, mentre la ricerca esplora le note agrumate e connota il vermouth con nuovi equilibri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome