Tante le aziende francesi che lo hanno adottato

Clayver personalizzati per la Champagne

Personalizzazione estrema

Clayver fin dai suoi esordi ha attirato l’attenzione dei produttori francesi, in particolare di quelli della Champagne. La prima a provarlo fu la cantina Tarlant, che lo scelse perché dava vini “aperti, fruttati e bilanciati”. Oggi sono in tanti ad averlo adottato come contenitore per le proprie cantine e per la produzione dei propri Champagne.
Ma a noi di Clayver piacciono le sfide, così quando abbiamo ricevuto la chiamata di Henri Giraud per un nuovo progetto non abbiamo potuto dire di no. Probabilmente hanno letto quello che abbiamo scritto sul nostro sito e l’hanno preso alla lettera: possiamo offrirvi soluzioni personalizzate per la vostra cantina e per le vostre esigenze. È nato così un progetto ambizioso e di grande respiro che ci ha portato a realizzare un nuovo contenitore studiato appositamente per la cantina francese. Un progetto sartoriale ed esclusivo, che ha fatto nascere un orcio in gres della capacità di 550 litri, con un rivestimento in terra d’Argonne che gli conferisce un inusuale colore rosso, ben lontano dal classico color sabbia a cui siamo abituati per i nostri Clayver. Anche la forma si discosta da quelle dei nostri prodotti standard, avvicinandosi molto all’aspetto di un uovo. La personalizzazione estrema ha portato anche alla realizzazione di questi contenitori con il logo dell’azienda già impresso nel gres. I primi Clayver personalizzati sono già partiti in direzione Ay e altri ne seguiranno. Intanto le prime basi 2017 stanno già evolvendo protette dal nostro gres, in attesa dei primi Champagne che usciranno nei prossimi anni.

Richiedi maggiori informazioni















Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome