Stimolare il metabolismo dei microrganismi autoctoni del terreno

Innovazione BLUAGRI per lo stimolo del microbiota del terreno

Buon accrescimento degli apici vegetativi, con internodi omogenei e regolari, e uniformità nell'espressione vegetativa

L'ambiente pedologico che funge da substrato per la radice di una pianta di vite è molto ricco di vita. Nei primi 30 cm di suolo le comunità di microrganismi presenti vanno a costituire una biomassa vivente pari a 4-5 t/ha. Nell’ambito di un recente studio (Progetto VeneTerroir, Squartini, Paoletti, Concheri - DAFNAE) in 12 vigneti in zona Colli Euganei e Berici, sono state sequenziate ben 56.046 specie tra funghi e batteri. Il ruolo che rivestono quindi questi microorganismi è di fondamentale importanza: i batteri che si sviluppano intorno la radice nella rizosfera, nutrendosi di essudati radicali e mucillagini, svolgono un ruolo fondamentale nella nutrizione delle piante e nella resistenza agli stress esterni.
La componente peptidico-amminoacidica, alla base dei prodotti BluAgri, in sinergia con lo zolfo di miniera e con la kieserite, permette di stimolare il metabolismo dei microrganismi autoctoni del terreno. Il ripristino del naturale equilibrio fra queste popolazioni microbiche favorisce il rinnovo e la crescita di un apparato radicale efficiente, aumentandone la capacità esplorativa ed il ricambio pilifero. La costante e duratura presenza di nutrienti assimilabili nel terreno favorisce un buon accrescimento degli apici vegetativi, con internodi omogenei e regolari, ed una uniformità nell'espressione vegetativa lungo tutto il ciclo annuale della vite.

Le sezioni dei tralci presentano una maggiore densità vascolare costituita sia, in gran parte, dal floema e dalle tracheidi, ovvero fasci vascolari più predisposti alla traslocazione linfatica, che da trachee, adibite invece alla traslocazione di sali ed acqua. Ciò determina un migliore nutrimento per gli organi epigei della pianta ed una migliore resistenza agli stress idrici.
La migliore nutrizione in pianta generata dall'impiego della linea BluAgri determina uno sviluppo in peso omogeneo ed equilibrato in maturazione. Il risultato alla consegna delle uve in cantina è un aumento delle rese quantitative e qualitative di prodotto, con un ritorno economico molto interessante.

Richiedi maggiori informazioni















Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome