Grande successo per l'evento Specialisti in campo di sabato 8 Giugno 2013

Gli specializzati Fendt e Massey Ferguson in vigneto a Valeggio sul Mincio

Uno splendido sole ha accolto i numerosissimi partecipanti alla Tenuta San Leone di Salionze

Si è svolto sabato 8 Giugno 2013 a Valeggio sul Mincio (VR) l’evento Specialisti in campo, organizzato da Fendt e Massey Ferguson in collaborazione con numerose aziende produttrici di attrezzature da vigneto: Arrizza, Binger-Ero, D’Eusanio, Clemens, Fischer, Friuli-Agricolmeccanica, Nobili, S.A.E., Tanesini Technology e Zuidberg. La perfetta organizzazione e un pizzico di fortuna sul fronte meteorologico, vista la splendida giornata di sole (una novità, in una stagione così avara di bel tempo!) hanno assicurato gli ottimi risultati dell’evento. La scelta di una location assolutamente accogliente e adatta allo scopo, la Tenuta San Leone di Salionze – di proprietà dei fratelli Luigino e Claudio Rizzi, titolari anche di altre realtà: l'azienda agricola Maso Bianco in Trentino, la Tenuta Montebello in Piemonte e i poderi Sassoscritto e Le Capannelle in Toscana – ha chiuso il cerchio. Fulcro della giornata sono state le prove in vigneto, che hanno visto in azione i trattori specializzati dei due marchi Massey Ferguson e Fendt – entrambi parte del gruppo Agco – impegnati in operazioni di cimatura, lavorazione del sottofila, trattamenti fitosanitari… Le prove sono state introdotte dalle presentazioni, ricche di dettagli tecnici, di tutti i modelli di trattori per vigneto e frutteto protagonisti della giornata – serie 3600 V/S/F per Massey Ferguson e serie 200 Vario V/F/P per Fendt - nonché  delle attrezzature a questi abbinate. Se a fare gli onori di casa per i trattori Massey Ferguson è stato Massimo Drago, Area Sales Manager per il Nord Est, la presentazione dei trattori Fendt è stata invece a cura di Paolo Leonardi, Product Specialist. Non è mancato inoltre un momento di formazione per i viticoltori partecipanti, peraltro davvero numerosissimi: Claudio Rizzi e Daniel Bondesan, dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige - Fondazione Edmund Mach, hanno illustrato obblighi e vantaggi derivanti dall’applicazione della direttiva Ue sull’uso sostenibili degli agrofarmaci (128/2009) e della cosiddetta Direttiva Macchine, che obbliga alla taratura e al controllo funzionale di tutte le attrezzature per applicazione di agrofarmaci impiegate ad uso professionale. I due ricercatori hanno puntato soprattutto a far comprendere la necessità di cogliere gli aspetti positivi del nuovo orientamento Ue in materia di riduzione dell’impatto ambientale derivante dalle attività di difesa delle colture. E hanno anche sottolineato la grandissima importanza della preparazione dell’operatore, e quindi della formazione, nel determinare la riuscita del trattamento fitosanitario, nel rispetto dell’ambiente e della salute di operatori e popolazione residente nelle zone adiacenti ai vigneti. Un articolo di approfondimento sulle macchine e le attrezzature presentate durante l’evento Fendt/Massey Ferguson sarà pubblicato nel numero di Luglio 2013 di VQ vite, vino & qualità. [vimeo]https://vimeo.com/68033846[/vimeo] [vimeo]https://vimeo.com/68033847[/vimeo]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome