I test su Prosecco e Pinot grigio nella provincia di Treviso

Duo Wing Jet: le prove in campo condotte nel 2013

Risultati di assoluto rilievo in termini di efficacia e rispetto dell'ambiente

Estratto dalla RELAZIONE del Dr. ODDINO BIN, Tecnico del CO.DI.TV., Consorzio per la Difesa dalle avversità atmosferiche di Treviso Il CO.DI.TV. di Treviso, nel campo dell’assistenza al settore agricolo, negli anni si è ispirato all’ottenimento delle produzioni nel rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore. Con il 2013, in accordo con il Consorzio Agrario Interprovinciale di Treviso e Belluno e la Ditta Martignani S.r.l., è stata programmata la messa in prova di una nuova macchina: la Duo Wing Jet ˗ nebulizzatrice elettrostatica dotata di due schermi antideriva a cuscino d’aria con recupero ma senza riciclo di prodotto ˗ presso l’Azienda Agricola Dal Cin Costantino di Cordignano (TV). Obiettivo della prova L’Azienda Dal Cin si compone di una superficie di 14 ha a vite, con sistemi d’allevamento a filare parte potati a Sylvoz. Le varietà presenti sono molte, così come la dislocazione territoriale degli impianti viticoli, ma la prova è stata localizzata su due varietà: il prosecco ed il pinot grigio, la prima molto rigogliosa, la seconda con chioma più contenuta. L’impiego della macchina avrebbe dovuto conseguire l’obiettivo dell’abbattimento del 40% del principio attivo distribuito come media di tutto il periodo di difesa della coltura. Risultati In sintesi, l’impiego della Duo Wing Jet ha evidenziato una perfetta efficacia dei trattamenti in doppio interfilare (distanza tra le file m 2,90) con costante basso volume di 100 l/ha in piena vegetazione. Infatti, nonostante un andamento stagionale molto piovoso, che ha costretto i viticoltori della zona a frequenti interventi di difesa tra una pioggia e l’altra non riuscendo sempre a evitare gli attacchi di peronospora, la macchina pur con una riduzione media del 40% di principio attivo, ha garantito una produzione indenne da attacchi parassitari di qualsiasi genere. È stato possibile osservare: una perfetta micronizzazione della goccia, con una distribuzione sulla vegetazione molto uniforme sia sulla parete diretta che su quella esterna, anche se un po’ meno abbondante su quest’ultima; ottimo effetto antideriva rilevato con la macchina in azione anche di sera con prodotto fluorescente, cosa che consentirà di impiegare la macchina anche nelle zone critiche vicine a corsi d’acqua, strade, abitazioni, ecc. (BUFFER ZONE); un moderato consumo di carburante (3,07 l/ha) considerata la dislocazione degli appezzamenti. Con il serbatoio da 15 hl si trattano a 100 l/ha 15 ha; i 14 ha del vigneto sono stati trattati in una media inferiore alle 6 ore, quindi pari a 25 min/ha (velocità trattrice 7 km/h); la velocizzazione delle operazioni e il minor consumo di fitofarmaci consentono anche importanti vantaggi economici stimati nelle varie situazioni tra 200 e 400 €/ha. Nota A prova conclusa il Sig. Dal Cin ha consegnato un campione d’uva al laboratorio POLOLAB di Oderzo (TV) per l’analisi dei residui chimici, che ha dato i seguenti risultati: i 195 principi attivi ricercati risultano tutti assenti tranne tre, però in percentuali 10-20 volte inferiori ai limiti di legge (Certificato di Analisi N° M13-7596 del 01.10.2013). L’analisi dei residui è stata sollecitata dalla stessa Martignani per ottenere un’ennesima documentazione da aggiungere alle tante altre recepite negli anni in Italia e all’estero, a ulteriore conferma che la propria tecnica applicativa del Basso e Bassissimo Volume Elettrostatico, portato al massimo livello di efficienza col nuovo modello Duo Wing Jet, oltre a fornire sostanziali vantaggi tecnici, economici e ambientali, è in grado di garantire anche produzioni esenti da residui chimici. Un ambito successo per chi, come l’azienda romagnola, ieri pioniere e oggi protagonista internazionale per l’uso sostenibile dei fitofarmaci, si è sempre posto come obiettivo delle proprie soluzioni innovative non solo la salvaguardia dell’ambiente, ma anche la salute dei consumatori dell’agroalimentare. Forse anche per questo Duo Wing Jet ha ottenuto da una commissione internazionale di Esperti il premio New Technology Innovation Challenge SIMEI – ENOVITIS ( Milano 12-16 Nov. 2013).

Richiedi maggiori informazioni















Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome