Un'iniziativa voluta dall'amministrazione comunale

Viticoltura a San Pietro di Feletto: in arrivo l’ultimo incontro

Nell'incontro del 12 febbraio 2014 presentata la terza edizione di "Viticoltura di Qualità"

Viticoltura a San Pietro di Feletto. Aspetti e Problematiche 2014 è la decima edizione di un'iniziativa pensata dall'amministrazione del comune trevigiano (siamo nel cuore della zona di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg), con in prima fila l'Assessore all'Agricoltura Benedetto De Pizzol, costituita da un ciclo di incontri formativi per i vitivinicoltori della zona. Quattro gli appuntamenti previsti per il 2014, che finora hanno trattato i seguenti temi: 29 gennaio 2014: le nuove tecnologie GIS e le loro diverse applicazioni in viticoltura. 4 febbraio 2014: potenzialità e i benefici per le aziende derivanti dalla certificazione. 12 febbraio 2014:  le sfide del futuro per il settore vitivinicolo. Questa sera, 19 febbraio 2014, l'incontro vedrà protagonisti gli studenti della Scuola Enologica di Conegliano, che ogni anno portano avanti, in collaborazione con il Consorzio di Difesa Treviso, alcuni approfondimenti sulle tecniche colturali sostenibili. Si parlerà anche delle principali fitopatie che stanno interessando la viticoltura del Nord Italia, in particolare la Flavescenza Dorata, l’Agrobatterio e la Virosi della vite che sta colpendo anche le piante di Glera, per capire con esperti del settore quali possano essere le strategie di contrasto. Nel corso della serata del 12 febbraio, che ha visto succedersi al tavolo dei relatori Luigi Bavaresco (Direttore del CRA di Conegliano), Mario Fregoni (nella foto, già cattedratico di Viticoltura presso l'UCSC di Piacenza), Attilio Scienza (Università di Milano) e Paolo Balsari (Università di Torino), è stata presentata la terza edizione del volume Viticoltura di Qualità, edito da Tecniche Nuove e a firma di Mario Fregoni. I relatori hanno portato all'attenzione dei convenuti temi come il futuro del miglioramento genetico della vite, le possibilità offerta dai nuovi portinnesti e dalle nuove varietà resistenti a stress biotici e abiotici ma anche dalle tecniche e tecnologie della viticoltura di preicisione, e infine le opportunità di mercato derivanti da sistemi diversi di etichettatura, che premino il terroir o, viceversa, la varietà.  

Viticoltura a San Pietro di Feletto: in arrivo l’ultimo incontro - Ultima modifica: 2014-02-19T07:01:41+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome