Bollicine a Marostica premia una bottiglia italo-slovena.

È stato uno stupito Robert Princˇicˇ a ritirare dalle mani di Roberta Moresco, delegata Ais di Vicenza, e di Dino Marchi, presidente Ais Veneto, il riconoscimento per la Bottiglia meglio vestita dell’annuale edizione di Bollicine a Marostica. Il pubblico della manifestazione ha infatti voluto premiare la veste grafica di Ribolium Sinefinis, spumante a base di Ribolla gialla della cantina italo-slovena nata dall’esperienza e dall’amicizia fra il produttore del Collio e lo sloveno Matjaž Cˇetrticˇ . Un numeroso e attento pubblico, oltre 700 persone in prevalenza giovani, ha potuto degustare durante tutta la giornata una selezione di spumanti tra Franciacorta, Trento Doc, Oltrepò Pavese, Prosecco, Durello, Vespaiolo, Recioto di Gambellara e molti altri. In abbinamento anche i prodotti Dop e Igp del territorio – Asiago, Sopressa Vicentina e Cliegia di Marostica – i piatti tipici della cucina vicentina, come il Bacalà preparato dal Gruppo Ristoratori della Confraternita del Bacalà, e le altre eccellenze del territorio. Molto seguite e partecipate le due degustazioni guidate condotte dall’istrionico sommelier Roberto Gardini, che hanno messo a confronto Franciacorta e Champagne prima e Metodo Classico e Charmat a seguire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome