L'edizione 2012 del Premio istituito dalla famiglia Soldera

Assegnato il Premio Internazionale Brunello di Montalcino

Premiati ex aequo Paola Furlan e Salvatore Filippo Di Gennaro

Con il patrocinio della Camera dei Deputati e il riconoscimento della Presidenza della Repubblica, si è tenuta ieri, 20 Febbraio 2013, a Palazzo Montecitorio di Roma la cerimonia di consegna dei diplomi del Premio Internazionale Brunello di Montalcino Case Basse Soldera ed. 2012 per giovani ricercatori. Nell'introduzione è stato ricordato il recente crudele evento doloso occorso a Case Basse, che ha causato la perdita di 626 hl di vino atto a divenire Brunello di sei annate in invecchiamento, dal 2007 al 2012, e ribadita la volontà della famiglia Soldera - più intensa che nel passato - di continuare, anche grazie alla forza della straordinaria solidarietà ricevuta da tutto il mondo, ad accudire e valorizare la propria terra, il giardino, le vigne, i vini, seguendo i principi di sempre. Il prof. Mario Fregoni (Presidente onorario dell'Oiv e Presidente del Premio) si è soffermato sul significato e la rilevanza del Premio Soldera per i giovani ricercatori, introducendo poi i singoli candidati, che hanno presentato ognuno il proprio lavoro di ricerca. La successiva cerimonia di consegna dei premi è stata preceduta dalla lettura del messaggio del Segretario Generale della Presidenza della Repubblcia a nome del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, che ha mnifestato il suo apprezzamento per il Premio riservato ai giovani ricercatori conferendo due medaglie celebrative assegnate ai vincitori ex aequo: Dr.ssa Paola Furlan (CRA-ABP Centro di Ricerca per l'Agrobiologia e la Pedologia - Firenze) per la ricerca dal titolo Strategia di difesa fitosanitaria e sostenibilità nel terroir di Montalcino: qualità e convenienza, e Dr. Salvatore Filippo Di Gennaro (Institute of Biometeorology - IBIMET CNR, Firenze) per la ricerca dal titolo Telerilevamento da drone in supporto alla valutazione dell'impatto dell'esposizione del grappolo sulla componente antocianica delle uve in diverse aree di vigoria a Montalcino. I vincitori hanno ricevuto anche i Diplomi di primo premio ex aequo mentre agli altri candidati sono sandati i Diplomi per merito scientifico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome