Parte la corsa per decretare il miglior formatore europeo sullo Champagne

Al via il concorso europeo degli Ambasciatori dello Champagne 2018

Dopo una medaglia d’oro, un argento e tre bronzi, chi sarà il prossimo italiano a essere premiato nel regno dei re dei vini?

Prende il via la dodicesima edizione del Concours des Ambassadeurs du Champagne, la manifestazione indetta dal Comité Champagne che ha l’obiettivo di riconoscere e valorizzare l’attività di insegnamento sullo Champagne e individuare i migliori formatori a livello nazionale ed europeo. Nato nel 2005, il Concours des Ambassadeurs du Champagne si svolge in nove paesi: oltre all’Italia sono infatti coinvolti Francia, Spagna, Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Austria e Svizzera. Per iscriversi c’è tempo fino al 30 giugno 2017. Due mesi per studiare e prepararsi, quarantacinque minuti per convincere una giuria di esperti del settore di meritare il titolo di Ambasciatore dello Champagne in Italia, sette giorni in visita per le cantine più celebri della Champagne, dall’Aube alla Montagna di Reims, fino alla finale che attribuisce il titolo di Ambasciatore europeo. È questo il viaggio che aspetta i migliori professionisti italiani nella formazione del vino, siano essi sommelier, barman, giornalisti, wine consultant, ma anche ai semplici appassionati che abbiano maturato una significativa esperienza di formazione. Unico vero requisito di partecipazione è l’amore per lo Champagne, declinato in tutte le sue forme. Il tema e filo conduttore dell’edizione di quest’anno sono la sboccatura e il dosaggio. Attraverso tutte le prove, i partecipanti dovranno quindi spiegare queste operazioni e l’importanza che rivestono nell’elaborazione di uno Champagne. Dopo i tre terzi posti raggiunti da Nicola Roni nel 2007, da Marco Anichini nel 2009 e da Bernardo Conticelli nel 2015, la seconda posizione ottenuta nel 2012 da Chiara Giovoni e il gradino più alto del podio conquistato da Marco Chiesa nel 2010, l’Italia vuole confermarsi al vertice nella formazione sullo Champagne. Al termine della finale italiana di settembre, il prescelto sarà invitato a disputate la finale europea davanti a una giuria internazionale a Epernay, dove nel corso di una serata di gala sarà assegnato il titolo europeo. Informazioni e iscrizioni fino al 30 giugno, qui

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome