Una nuova proposta per produzioni di qualità

Vitanica® Si: specialità di COMPO EXPERT Italia per la viticoltura italiana

Il biostimolante liquido innovativo

VitanicaSi_NEU_portaleVitanica® Si è la nuova proposta di COMPO EXPERT Italia per le produzioni vitivinicole di qualità.
Si tratta di un biostimolante liquido innovativo che abbina alla componente nutrizionale NPK 5-3-7 la presenza di Silicio assimilabile e del composto biostimolante Kelp. Vitanica® Si, oltre che contenere 7,7 mg/lt di auxine di origine vegetale e 0,02 mg/lt di citochinine di origine vegetale, contiene Silicio disponibile da acido orto-silicico. Il Silicio esplica innumerevoli funzioni benefiche nelle piante di interesse agrario: dal conferimento di resistenza meccanica, accumulandosi nelle pareti vegetali, all’aumento nella tolleranza di stress biotici e abiotici (in particolare stress idrico), alla regolazione nell’assorbimento di metalli pesanti, all’attivazione di alcuni geni che regolano la produzione dei ROS (Reactive Oxigen Species), stimolando, quindi, la produzione delle autodifese nei vegetali. In particolare, per la vite da vino, applicazioni di Silicio disponibile, in annate particolarmente sfavorevoli caratterizzate da radiazione elevata, limitano i danni da scottature, riducono il fenomeno del disseccamento del rachide e quello della disidratazione dei grappoli.
L’introduzione del PAN (Piano d’Azione Nazionale) obbliga tutti gli operatori del settore a rivisitare l’utilizzo in agricoltura dei  mezzi alternativi di lotta. L’efficacia, l’assenza di residui ed il tempo di carenza nullo permettono l’inserimento di Vitanica® Si in un quadro strategico di IPM (Integrated Pest Management) con la possibilità di ridurre il numero di molecole chimiche utilizzate e con l’opportunità di apportare nutrienti rapidamente assimilabili e sostanze hormone like in grado di stimolare il metabolismo vegetale e, pertanto, i sistemi di autodifesa.
Tanti sono i punti di forza del formulato per un suo utilizzo in viticoltura: assenza di residui, possibilità di utilizzo in fasi fenologiche particolari quali la fioritura e l’invaiatura, con la certezza di non interferire né con l’attività dei pronubi, né con i processi di fermentazione in cantina, tempo di carenza nullo, nutrizione e biostimolazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome