2014 anno di conferme per l'azienda bolognese

G.R. Gamberini goes to America

Luca Gamberini racconta l'espansione dell'azienda in nuovi mercati
Nebulizzatore a basso volume G.R. Gamberini, carrellato e con cisterna di capacità pari a 1000 litri.

Nebulizzatore a basso volume G.R. Gamberini, carrellato e con cisterna di capacità pari a 1000 litri. Il 2014 è stato un anno di conferme per G.R. Gamberini, l’azienda bolognese nata alla fine degli anni ’60 del secolo scorso, grazie all’intraprendenza del suo fondatore Remo Gamberini. Oggi, la seconda generazione di Gamberini guida l’impresa famigliare, mantenendo saldo il legame con le origini ma con spirito innovativo e una forte propensione all’internazionalizzazione. Luca Gamberini, 42 anni ed una Laurea in Scienze Politiche, così descrive l’anno appena trascorso: “Il 2014 è stato molto importante per la nostra azienda. Oltre ad aver consolidato alcuni mercati come la Repubblica del Sud Africa e l’India, siamo riusciti ad introdurre le nostre macchine negli Stati Uniti d’America. Un’enorme soddisfazione”.

Qualità del prodotto e strategia di marketing

Sono questi i due fattori chiave del successo di G.R. Gamberini sui mercati esteri. “Siamo riusciti ad internazionalizzare il nostro prodotto ˗ racconta ancora Luca Gamberini ˗ partendo dalla qualità e dalla cura artigianale con cui esso viene realizzato e soprattutto facendo toccare con mano ai clienti le performance delle nostre macchine per la protezione delle piante e delle colture, assolutamente al top di categoria. L’affidabilità nel tempo, inoltre, è testimoniata dalle macchine vendute nei 46 anni di storia aziendale”. Il passo successivo è stato quello di spingere commercialmente il prodotto. Come? “Grazie a validi consulenti di mercato ma anche partecipando ad alcuni importanti eventi fieristici all’estero, uno fra tutti la fiera Yugagro a Krasnodar in Russia. E questo nonostante il frangente economico-finanziario globale, tutt’altro che semplice. Fortunatamente alcune aree stanno già uscendo dalla crisi, e queste sono state le prime a recepire il nostro messaggio basato su qualità, performance ed affidabilità, dandoci buone soddisfazioni”.

“Ma non dimentichiamo le nostre radici”

“L’estero ci sta certamente dando grandi risultati ma, sia pure con qualche difficoltà in più, abbiamo continuato a investire anche sul mercato interno, soprattutto sul centro-sud Italia, con un incremento particolarmente marcato in Campania, Sardegna e Sicilia. Ci siamo appoggiati a concessionari consolidati e nuovi ed al lavoro sul campo della nostra rete vendita, composta da persone professionalmente ed umanamente eccellenti, nonché tecnicamente preparate”, afferma con orgoglio Luca Gamberini. Gli agenti di G.R. Gamberini possono tra l’altro gestire gli ordini direttamente dal gestionale interno dell’azienda, grazie ad una app specifica che tramite tablet li porta in tempo reale dentro l’azienda, “anche se si trovano a mille chilometri di distanza dalla nostra sede”. Anche questo significa innovazione.

Un salto nel 2013…

Foto-2_portale
Il gruppo ventola termoformato ad aspirazione rovesciata, di nuova progettazione, lanciato da G.R. Gamberini nel 2013.
Nel 2013, anno del suo 45° anniversario dalla fondazione, la G.R. Gamberini ha presentato sul mercato tre nuovi prodotti: il kit elettrostatico per basso volume, il gruppo ventola termoformato ad aspirazione rovesciata e la torretta per trattamenti a spalliera. Tecnicamente, oltre ad essere realizzato con materiali innovativi, mai usati prima per lo stesso scopo, il gruppo ventola è estremamente performante, silenzioso e dotato di un flusso d’aria pulito, non aspirando foglie e tralci, fatto che lo rende particolarmente adatto all’utilizzo in vigneto. L’assorbimento di potenza è inferiore del 10-15% rispetto ad un gruppo tradizionale, richiedendo meno HP al trattore e riducendo pertanto il consumo di gasolio. La macchina con torretta Apfel Master ha un serbatoio con lavamani e lava circuito integrati, pompa in ottone, comando elettrico con pulsantiera a distanza che controlla 4 sezioni, pressione e generale, oltre ad avere un filtro autopulente in mandata, assale registrabile con ammortizzatori a balestra e mozzi dotati di frenatura idraulica comandata dal trattore, timone sterzante al gancio traino con pistone idraulico di blocco, ralla idraulica per direzionare la torretta, omologazione stradale. Fra gli accessori disponibili a richiesta, spicca il nuovo kit di livello elettronico con monitor Visio®, computer Bravo 300S® per impostare la distribuzione, premixer integrato nel serbatoio e molto altro.

…e uno nel 2015

Secondo l’amministratore della G.R. Gamberini “diversificare i mercati è la cosa più importante per avere continuità. E se la fiera EIMA INTERNATIONAL 2014 manterrà le aspettative, anche il 2015 sarà un anno di crescita per la nostra azienda”. Per l’anno prossimo, infatti, sono già in cantiere altri progetti importanti, non solo a completamento degli investimenti realizzati nell’ultimo triennio 2012-2014 sul nuovo gruppo ventola ad aspirazione rovesciata in materiale termoformato ma anche di collaborazione in altri settori industriali, dai quali mutuare idee, quando non fornire soluzioni tailor made ad aziende che possiedono nuove tecnologie da introdurre in agricoltura.   [box title= “Il fattore umano fondamentale per il successo” color= “#c00”] La G.R. Gamberini sente di dover ringraziare, per il fattivo contributo al successo dell’azienda in Italia e all’estero, i consulenti Claudio Tonelli e Gabriele Lugli, per il loro continuo supporto, la dedizione e la professionalità, ad anche i partner di Rete di Imprese, le Aziende Gamberini Srl e Selvatici Srl.[/box]   [box title= “La macchina che tira all’estero” color= “#c00”] Foto-box-2_portaleIl nebulizzatore a basso volume, scavallante, per il trattamento di 3 filari di vite contemporaneamente, equipaggiato con computer per la distribuzione del prodotto e la gestione dell’idraulica, è stata la macchina che ci ha fatto entrare sui nuovi mercati esteri“, sottolinea Luca Gamberini. “Oltre i confini nazionali infatti – conclude – è più frequente imbattersi in aziende le cui dimensioni sono tali da richiedere una dotazione in macchine in grado di velocizzare sensibilmente i tempi di intervento nei trattamenti antiparassitari”.[/box]   Foto-box-3_portale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome