Una curiosa iniziativa

Il vino Made in London

Le uve per ora acquistate in Francia

Ne ha parlato Le Figaro il 19 agosto 2013: se sul fronte enologico eravamo abituati a conoscere il Regno Unito al massimo per i suoi spumanti, che da alcuni anni hanno cominciato a guadagnarsi una reputazione, forse sarà necessario rivedere le nostre posizioni. Qualcuno ha deciso di rendere Londra una roccaforte della produzione di vino. “Ci procureremo le uve in Francia, ma per il futuro è prevista l'apertura ad altri Paesi", afferma Adam Green, fondatore e direttore del progetto London Cru, una cantina avviata proprio nel cuore della capitale UK. "Abbiamo convertito una vecchia distilleria di gin in Earls Court a Londra ovest e l’abbiamo trasformata in cantina", continua Adam Green, il quale si dice convinto che il fatto di portare la fase produttiva in terra londinese possa favorire una maggior conoscenza della filiera da parte del consumatore britannico che, pur amando il vino, non è consapevole della fatica che comporta la sua produzione. I proprietari di questa nuova attività sono ora impazienti di dare il via alla loro prima vendemmia. Sul fronte logistico tutto è pronto: "Lavoreremo con un vettore specializzato nel trasporto di prodotti deperibili, per portare le uve dalla Languedoc-Roussillon nei nostri serbatoi in meno di 36 ore", afferma Green.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome