Un brindisi congiunto

Consorzio Tutela Vini Valpolicella e Fondazione Arena: insieme per Anteprima Amarone 2011

Bussinello: "Valpolicella deve diventare prossima best wine travel destination"

Nabucco, Aida, Tosca e tutte le altre opere del festival areniano, avranno da quest’anno un alleato in più: l’Amarone. Infatti il Consorzio di Tutela Vini Valpolicella e la Fondazione Arena brindano insieme per celebrare l’Anteprima Amarone 2011 (Verona, Palazzo della Gran Guardia 31 gennaio e 1 febbraio 2015) e lo fanno con un accordo turistico di sistema anche in vista di Expo Milano. Una sinergia, quella tra le due organizzazioni, che mette in rete e integra l’offerta enoturistica della Valpolicella con il calendario operistico della Fondazione Arena e con il Museo della lirica (AMO), che saranno inseriti nei pacchetti turistici e negli educational per i giornalisti, i blogger e gli operatori nazionali ed internazionali, messi in campo dal Consorzio nella sua attività di incoming. Inoltre, Amarone e opera, saranno i testimonial dell’eccellenza produttiva e culturale “made in Verona” nell’applicazione mobile Valpolicella Wines (operativa su sistemi iOS e Android), la app del Consorzio che digitalizza tutta l’offerta del territorio: informazioni, prodotti vitivinicoli del territorio, news ed eventi, percorsi enogastronomici con indicazione di ristoranti e strutture ricettive, punti d’interesse storico-culturale e itinerari naturalistici. Per Olga Bussinello, direttore del Consorzio Tutela Vini Valpolicella: “La Valpolicella sconta ancora un gap dal punto di vista turistico, pur non avendo nulla da invidiare alle best wine travel destination recensite a livello internazionale. In questo l’Amarone può e deve diventare una leva integrata e a supporto dell’intero sistema, in sinergia con gli altri attori di filiere collegate. L’accordo con la Fondazione Arena dimostra che è possibile lavorare congiuntamente per portare valore aggiunto a tutto il territorio”. La collaborazione tra il Consorzio Tutela Vini Valpolicella e la Fondazione Arena non è casuale. Il vino, infatti, è richiamato in molte scene delle opere liriche dove diventa complice di amori, duelli, tradimenti e vittorie. Il pubblico potrà visitare Anteprima Amarone sabato 31 gennaio dalle 16 alle 19 e domenica 1 febbraio dalle 10.00 alle 18.00 (ingresso a pagamento euro 30).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome