La start up che propone un modello di business innovativo nella vendita online del vino

Wineverse: 500mila euro per diventare leader nell’e-commerce del vino italiano

Forte competenza nel digital marketing e un centro logistico di eccellenza

Wineverse, start up dell’e-commerce del vino di qualità, annuncia un aumento di capitale di 500 mila euro, con un intervento da parte di investitori privati e di Italian Angels for Growth (IAG), la prima associazione italiana di Business Angel attiva dal 2007 nello sviluppo di nuove realtà imprenditoriali. Wineverse, società attiva da inizio 2014, è nata con il preciso scopo di diventare il punto di riferimento internazionale per il commercio online del vino italiano applicando le più recenti metodologie di marketing digitale. In questi mesi ha sviluppato un modello innovativo ed efficace di vendita che prevede un’esperienza a 360 gradi del consumatore con il vino italiano di qualità. Wineverse si differenzia da tutti gli e-commerce del vino operanti in Italia, ascrivibili al modello dell’enoteca online oppure della flash sale. Wineverse propone una strada alternativa, con un catalogo prodotti rilevante (attualmente circa 1.000 referenze, destinate a diventare 2.500 a regime) messo a disposizione dalle cantine che aderiscono al progetto e stoccato presso il partner logistico, la Giorgio Gori del gruppo DHL, in grado di garantire consegne in 48 ore in tutta Italia. Grazie alla collaborazione con Luca Martini, Miglior Sommelier del Mondo WSA (AIS) 2013 e Ivano Antonini, Miglior Sommelier d’Italia 2008, gli utenti hanno la possibilità di scegliere tra vini selezionati e ricevere consigli. Wineverse può inoltre contare su una community di oltre 34.000 persone che seguono i vari profili social della società e un blog fra i più completi e seguiti del panorama nazionale. Wineverse è stata selezionata dai soci IAG Filippo Bentivoglio e Stefano Papini che hanno riconosciuto un modello di business innovativo e una forte propensione allo sviluppo da parte degli imprenditori in un mercato promettente. Il sostegno di IAG allo sviluppo di Wineverse consisterà non solo nel supporto finanziario ma anche nel conferimento di know-how da parte dei soci. L’investimento è destinato al completamento dello sviluppo della piattaforma tecnologica oltre che a migliorare ulteriormente la qualità dei servizi offerti. “Siamo molto felici di avere trovato un partner come IAG, che ci ha permesso di chiudere un primo round di finanziamento della società pari a 500.000 Euro – spiega Filippo Chiusano, Founder e CEO di Wineverse – oltre all’investimento vero e proprio, infatti, il valore aggiunto di IAG per noi è rappresentato dalla vasta esperienza dei soci e dal loro network. Questa partnership darà a Wineverse un’ulteriore spinta per crescere velocemente in Italia e pone solide basi per il primo sviluppo internazionale, previsto nel primo semestre del 2015 in Germania e Paesi nordici”. “La chiusura di questo primo round di finanziamento, grazie anche all’intervento dei soci di IAG, ci dota delle risorse finanziare adeguate per completare lo sviluppo tecnologico del sito che già nei prossimi mesi vedrà una serie di nuove release che contribuiranno a rendere Wineverse sempre più distintivo nell’affollato panorama dei siti online di vino”, conclude Maurizio Costa, Founder e CMO della startup. Maggiori informazioni sul progetto Wineverse QUI

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome