Soluzioni enologiche di nuova prospettiva, legate all’ambiente

Da VASONGROUP, enologia di espressione

Un'attenzione particolare alla sostenibilità
Meno polvere: ambienti più salubri. Lavorare in un ambiente in cui la polvere viene abbattuta aiuta a velocizzare e migliorare i processi produttivi delle cantine.

Fin dalla sua fondazione il VASONGROUP è attento a portare innovazione nel mondo del beverage, con un’attenzione rivolta al particolare e lo sguardo orientato alla sostenibilità. La scelta originale di creare un laboratorio di ricerca interno all’azienda dà l’idea di quanto sia stato importante il suo contributo per tutta la selezione dei prodotti enologici: in fin dei conti i coadiuvanti più adatti all’uso che ne deve fare l’enologo in cantina, secondo quanto viene descritto e garantito al momento dell’acquisto. Enologica Vason è un membro attivo di OENOPPIA, associazione dei principali interpreti del mercato dei prodotti enologici che ha come obiettivo l’incremento dei controlli sulla sicurezza alimentare, la trasparenza e l’apertura attesa sui processi produttivi, come pure l’emergenza degli obiettivi comuni sullo sviluppo sostenibile o la necessità di un’enologia pensata. Le certificazioni ora a diposizione sono tali che si delineano con chiarezza le condizioni di fornire i clienti più esigenti nei confronti degli enti certificatori, mediante la stesura di capitolati di fornitura conformati sulle necessità più ricercate. L’azienda opera secondo lo standard UNI EN ISO 9001 e ha valutato l’incidenza aziendale nell’emissione di GSH e di CO2 in conformità alla Norma UNI EN ISO14064. Un’attenzione particolare per le motivazioni GREEN, atta a concorrere alla stesura di conteggi Carbon footprint per una cantina attenta a questi aspetti. L’impegno ambientale non si è fermato a questo: l’Energy Management aziendale ha selezionato un partner affidabile in grado di fornire 100% energia pulita. La partnership con Multiutility S.p.A. aiuta VASONGROUP a contribuire fattivamente alla diminuzione dell’inquinamento, in quanto orientata alla fornitura di energia elettrica e gas naturale e alla promozione e diffusione dell’utilizzo di energia pulita. Il rispetto dell’ambiente per VASONGROUP non è solo una filosofia, è un impegno quotidiano fatto di scelte concrete e di continui investimenti.

Innovazione Green

In questa logica di rispetto per l’ambiente, la naturale conseguenza è stato l’obiettivo di contribuire alla riduzione delle polveri e alla salubrità degli ambienti di lavoro dei nostri clienti. I vantaggi in questo campo sono molti, non solamente dal punto di vista della salute del personale, ma anche legati al fatto che la pulizia aiuta a velocizzare e migliorare i processi produttivi delle cantine. A partire dal 1989 Enologica Vason, avendo precorso i tempi con la sostituzione delle farine fossili con quelle minerali, raggiunse l’obiettivo di rimuovere dalle cantine la pericolosità che comportava l’uso delle filtrine diatomeiche; e negli stessi anni il VASONGROUP fornì per primo, in campo enologico, una diversa strategia di filtrazione su membrana, quella tangenziale che in seguito ebbe tanto successo con gli impianti automatici della Juclas, MFTS ed MFTC. Altri contributi furono messi a disposizione della clientela con la granulazione e l’umidificazione di alcune polveri al fine di diminuirne la polverosità all’utilizzo e di migliorarne la solubilità. Oggigiorno il settore di Ricerca e Sviluppo Enologica Vason ha indicato la strada della pellettizzazione per costituire la linea Smartvin®. Primi fra tutti sono stati messi a punto i prodotti più sottili, quelli che generano nuvole di polvere nel corso della semplice manipolazione, poi qualche policomposto. L’obiettivo di questa pluriennale ricerca è stato di procedere nella formazione del pellet senza l’utilizzo di molecole leganti che ne farebbero perdere le reattività specifiche originarie. Ora in gamma ci sono: Smartvin® PVPP Smartvin® CARB, a base di carbone enologico Smartvin® ACTIV, un attivante complesso a base di azoto minerale e organico. Nel caso dell’attivante Smartvin® Activ si riscontra come, a seguito del particolare processo di pellettizzazione scelto, non vengano denaturati i pregiati elementi nutrizionali presenti nella sua composizione. Se Smartvin® Activ viene distribuito direttamente nel mezzo (nelle fermentazioni, nelle rifermentazioni, nelle prese di spuma…) il prodotto realizza un interessante rilascio graduale dei suoi preziosi componenti a beneficio anche delle generazioni di lievito che si susseguono nel corso dei processi fermentativi. Cosa differenzia invece un ottimo PVPP del commercio, rispetto allo Smartvin® PVPP? Dalla Ricerca e Sviluppo del VASONGROUP ecco una reale innovazione tecnologica: dalla molecola del PVPP si ottiene un prodotto in pellet purissimo, anche più attivo negli abbattimenti dei polifenoli più instabili. I test in comparazione che vengono presentati nei due grafici qui sotto si riferiscono sia alla rimozione generica di polifenoli totali sia a quella più specifica delle catechine, caratteristica questa molto ricercata da molti dei più attenti enologi estimatori di questo particolare coadiuvante.

Si noti come a parità di dosaggio nelle due ripetizioni dei dati, si riscontrino abbattimenti sempre superiori, rispetto ad altri ottimi PVPP che si possono trovare in commercio in forma di polvere fine. Utilizzando Smartvin® sarà possibile eseguire dei dosaggi più bassi, ottenendo in ogni caso il medesimo risultato enologico desiderato. Questo aspetto rende equilibrato anche il costo/litro dell’operazione, aspetto sempre di prioritaria valutazione nei nostri laboratori per la selezione delle materie prime. Allo stesso tempo Smartvin® PVPP risulta molto attivo anche nel miglioramento della tonalità gialla sia per trattamenti curativi per vini già stanchi, sia per trattamenti preventivi su vini giovani, al fine di contribuire al mantenimento della freschezza nel corso della loro shelf life. Esiste anche tutta una linea di prodotti biologici certificati, dal nome Mastervin® BIO.

Green e nuovi mercati possibili

Ma la ricerca non si ferma qui, passa anche attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti enologici naturali e rispettosi delle caratteristiche distintive del vino (enologia di espressione), prodotti allergen free efficaci nelle chiarifiche: si è partiti da circa 90 prodotti iniziali che sono stati testati sia dal punto di vista chimico fisico, sia dal punto di vista della pulizia sensoriale. In particolare sono state isolate specifiche proteine vegetali con caratteristiche uniche ed interessanti dal punto di vista enologico, come ad esempio il fatto che non diano origine a surcollaggio. Questi nuovi prodotti allergen free assumono un’enorme valenza dal punto di vista organolettico e diventano strumenti di precisione nelle mani dell’enologo perché naturalmente non creano difficoltà nei confronti di normative restrittive in termini di diciture su allergeni, da riportare in etichetta o nei documenti di esportazione (Fitoproteina P, Flottoplus 2.0 ed altri prodotti di origine vegetale). Gli attuali mercati del vino hanno recepito con attenzione questi segnali dai consumatori già da anni e alcune aziende vinicole sono loro stesse a sostenere queste motivazioni per differenziarsi nella comunicazione e creare così nuove tendenze di consumo e nuove opportunità commerciali. Attraverso la ricerca ed i suoi studi più recenti, il VASONGROUP è a fianco di queste scelte, contribuendo a rendere le cantine più efficaci e competitive. Già dal 2009 in questi paesi si è consolidata l’idea di un certo metodo di lavoro in tutte le procedure di produzione. Sono aziende che hanno l’inclinazione a limitare al massimo l’utilizzo di coadiuvanti in cantina e ciò ci ha stimolato, per farci trovare pronti con prodotti moderni, molto specifici e reattivi, a costituire efficienti partnership nella direzione del rispetto del territorio e dell’espressione dei vini.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome